Non solo Rc auto: dalla polizza sul veicolo a quella sugli spostamenti

Cosa ne pensano gli italiani?

13 February 2024
Non solo Rc auto: dalla polizza sul veicolo a quella sugli spostamenti

Il mondo della mobilità sta cambiando: nonostante l’uso delle quattro ruote sia ancora prevalente, una quota crescente degli italiani sta valutando sempre più forme alternative, tra cui le due ruote, da utilizzare anche in sharing, e il trasporto pubblico locale. Le motivazioni sono diverse e vanno dalla riduzione dell’impatto ambientale, alla mancanza di parcheggi nei centri urbani, al traffico, fino alla riduzione dei costi legati al mantenimento di più veicoli da parte del nucleo familiare.

A questo punto però, con il cambiamento della mobilità, potrebbero cambiare anche altri elementi tra cui le polizze assicurative: secondo un’indagine commissionata da Prima Assicurazioni, questa trasformazione potrebbe persino avere un impatto anche sul mondo assicurativo. In pratica, potrebbero prendere piede polizze simili alle Rc auto nel meccanismo, ma diverse in termini di copertura: le nuove polizze andrebbero a proteggere non solo la circolazione dei veicoli di proprietà a quattro ruote (o a due ruote nel caso delle polizze moto), bensì tutti gli spostamenti a prescindere dal mezzo usato (e quindi inclusi i monopattini). Vediamo come.

Dagli italiani arriva l’ok alla polizza sugli spostamenti

L’indagine di Prima Assicurazioni, commissionata a Nielsen, ha raccolto l’opinione degli italiani circa l’eventuale interesse sulle polizze assicurative sugli spostamenti, che estendono la copertura assicurativa anche all’utilizzo di altri mezzi e a forme di mobilità alternative rispetto all’uso della sola automobile o della moto di proprietà.

Il campione interpellato rivela come in sintesi gli italiani siano ancora indecisi: a fare la differenza potrebbe essere tuttavia la possibilità di avere in un solo contratto un’unica polizza globale, ossia in grado di comprendere sia l’auto, sia forme alternative di mobilità. Il 50,4% degli italiani intervistati sarebbe interessato a siglare una polizza sugli spostamenti: di questi, il 32,1% afferma di non fare attualmente grande uso dei mezzi di mobilità alternativi, ma che un’offerta del genere sarebbe un importante incentivo; mentre un altro 18,3%, già abituato ad utilizzare mezzi pubblici o alternativi  apprezzerebbe una copertura assicurativa cumulativa con quella prevista per l’auto.

…purchè il costo non sia troppo elevato

Il restante 49,6% degli italiani preferisce invece la polizza associata al mezzo o comunque non vede la necessità di un cambiamento sostanziale. In particolare, al netto di un 22,3% che dichiara ancora necessario (o comunque preferibile) spostarsi sempre con il proprio mezzo e che quindi non godrebbe di fatto dell’estensione della copertura, fra coloro che si esprimono negativamente c’è chi teme un aumento eccessivo del prezzo della polizza (7,1%) e chi comunque – per abitudine o per altre ragioni – preferirebbe in ogni caso assicurarsi con prodotti distinti e separati (8,2%). Infine, il restante 12% ha dichiarato di non avere un’opinione o di non essere per nulla interessato a questo tema.

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Rosaria Barrile.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: offerte da 113€* Fai un PREVENTIVO