02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Nuovo Codice della Strada: novità (e multe) in arrivo

Nemmeno un mese fa le ultime modifiche apportate

28 settembre 2020
Nuovo Codice della Strada: novità (e multe) in arrivo

Ci risiamo. Dopo le modifiche apportate al Codice della Strada nemmeno un mese fa (ne abbiamo parlato qui: https://www.assicurazione.it/assicurando/modifiche-al-codice-della-strada-facciamo-chiarezza.html), il Parlamento sta discutendo un nuovo pacchetto di regole che andranno a incidere sulla nostra vita quotidiana. Si tratta di una modifica organica ancora in discussione che toccherà diversi punti:

- Utenza vulnerabile. Si tratta di conducenti di ciclomotori, motocicli, pedoni e ciclisti che nel nuovo testo avrebbero una tutela maggiore. Norma che si abbina a quella sulle strisce pedonali che sarebbero rialzate a livello marciapiede e sulle quali chi attraversa avrebbe sempre la precedenza; oggi invece la precedenza sulle vetture è accordata al pedone solo se ha già cominciato ad attraversare.

- Parcheggi. Si inasprisce la normativa su questo argomento, soprattutto per chi occupa un posto riservato senza averne diritto (come quelli per gli invalidi), comportamento che verrebbe punito con una multa sino a 673 euro oltre a 4 punti di decurtazione dalla patente: attualmente sono 2. Rischia di più anche chi occupa un posto riservato alle auto elettriche se non sta usufruendo del servizio di ricarica, oltre al verbale anche la perdita di punti patente. Si va incontro anche alle esigenze delle donne incinta o con a bordo bambini fino a due anni che vedrebbero istituito (a discrezione dei Comuni) strisce rosa di cui poter usufruire grazie a un apposito contrassegno anche questo rosa. Ancora a tema parcheggi ci sarebbero regole anche per i comuni che devono obbligatoriamente apporre la sanzione sul parabrezza durante gli accertamenti e che in più devono pubblicare sui loro siti il bilancio delle multe riscosse nell’anno precedente.

- Guida pericolosa. Tante le misure atte a rendere più sicure le nostre strade, a partire da un test antidroga fatto sul fluido salivare che la Stradale potrà usare più facilmente perché non richiede la presenza di un agente medico durante il posto di blocco. Nessuna pietà per chi usa il telefonino o altri apparecchi durante la guida. Staccare le mani dal volante comporterebbe la multa da 422 euro a 1.697 euro, con la sospensione della patente da 7 giorni a due mesi, oltre alla decurtazione di 5 punti della patente; in caso di recidiva si arriverebbe sino a 2.588 euro con sospensione della patente da uno a tre mesi oltre alla decurtazione di 10 punti.

- Caschi. Sarà il conducente del ciclomotore ad avere la responsabilità di provvedere al casco per il passeggero, mentre per i minori di 12 anni in bicicletta il casco diventerebbe obbligatorio.

- Semafori. Una delle misure che già fanno sollevare proteste riguarda il semaforo. La durata del giallo sarebbe indicata come “non inferiore” a tre secondi. Considerata una durata troppo breve da alcune associazioni, insufficiente a liberare l'incrocio. Il timore è che possa aprire la strada a una pioggia di multe.

In attesa di sapere se e quando questo testo sarà approvato, è interessante vedere come le norme in esame recepiscano alcune delle tendenze più attuali come l'attenzione maggiore ai contraenti deboli della strada o alle auto elettriche (che tra l'altro sarebbero le uniche a poter entrare nelle ztl cittadine se il testo dovesse rimanere invariato). Forse non si tratta della riforma più innovativa e coraggiosa, ma è comunque un passo avanti. Il timore degli automobilisti è che molte amministrazioni potrebbero sfruttare le nuove norme per “fare cassa”.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO