Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Stop a diesel e benzina dal 2030, 63% degli europei favorevoli

I sostenitori abitano perlopiù nei grandi centri urbani

12 aprile 2021
Stop a diesel e benzina dal 2030, 63% degli europei favorevoli

Divieto di vendita di auto a benzina e diesel a partire dal 2030. Non è uno scenario impossibile, anzi molti cittadini europei sono pronti a sostenerlo, specialmente quelli residenti nelle grandi città.

È il risultato di un sondaggio realizzato da Transport & Environmentcentro di ricerca europeo che porta avanti la visione di una mobilità a zero emissioni, sostenibile e con impatto minimo su salute, clima e ambiente.

I risultati della ricerca

Secondo le oltre 10 mila opinioni raccolte in 15 tra le più grandi città di otto Paesi d'Europa (Belgio, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Polonia, Spagna e Regno Unito), il 63% degli intervistati sarebbe favorevole a vietare la vendita di nuove auto ad alimentazione termica già dal 2030.

Solo il 29% sarebbe contrario a una misura così drastica, mentre l'8% non ha un'opinione definita.

La data del 2030 è molto vicina, molti la definirebbero ambiziosa, soprattutto perché non è solo una questione di quale auto scegliere, ma anche di garantire un'infrastruttura capace di supportare un cambiamento così veloce.

Il mercato auto sempre più green

Seppur a velocità diverse, in Europa il mercato dell'auto si sta trasformando rapidamente verso soluzioni più “green”, tra auto totalmente elettriche (ancora in piccole percentuali) e varie tipologie di ibrido (con dati ben più consistenti).

Abbiamo provato a fare il punto della situazione su dati nazionali ed europei in un altro approfondimento

È possibile che la quota di auto a zero o basse emissioni continuerà a crescere in maniera esponenziale, arrivando quindi da solo a raggiungere il risultato di eliminare dal mercato diesel e benzina nel giro di pochi anni, ma imporlo con una legge è tutto un altro paio di maniche, perché vorrebbe dire che i governi si impegnano a fornire le infrastrutture adeguate a questo nuovo tipo di mobilità.

Gli italiani tra i più favorevoli

Un'ultima curiosità riguardo la ricerca: gli abitanti di Roma e Milano svettano tra quelli che più di tutti vorrebbero il cambiamento già dal 2030. A Roma è favorevole il 77% degli abitanti, a Milano il 73% superando di gran lunga la media del 63% e staccando città come Lione (53%), Anversa e Berlino (51%).

Ovviamente questi sono i risultati ottenuti intervistando persone che vivono in città o metropoli, che patiscono dunque ogni giorno il disagio dell'inquinamento e dell'aria malsana.

In più chi vive in città sa di poter contare su una rete di infrastrutture più capillare. C'è da ipotizzare che i numeri sarebbero molto diversi coinvolgendo anche chi vive in piccoli centri.

Quel che è certo è che il cambiamento sta avvenendo e oltre un anno di limitazioni alla circolazione per la pandemia di coronavirus, ci hanno fatto comprendere quanto le nostre città potrebbero diventare più vivibili con un'aria più salubre.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO