02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Avvocati, assicurazione professionale con polemiche

Novità normative per gli avvocati

11 ottobre 2017
Avvocati, assicurazione professionale con polemiche

Per gli avvocati è tempo di mettersi in regola. Come abbiamo già esposto in questo approfondimento (https://www.assicurazione.it/assicurando/avvocati-da-ottobre-obbligo-di-rc-professionale.html) il Decreto del Ministero della Giustizia del 22 settembre 2016, ha reso obbligatorio per ogni legale dotarsi di un'assicurazione professionale contro i rischi che derivano dalla professione ma anche di una contro gli infortuni del legale e dei suoi collaboratori, dipendenti e praticanti.

Benché una quota dei legali abbia già attivato la polizza o abbia adeguato una preesistente alle indicazioni della nuova norma, dal Consiglio nazionale forense stimano che almeno la metà degli avvocati non fosse assicurato fino a qualche settimana fa. Vedremo se nei prossimi giorni arriveranno stime più precise sulle percentuali di copertura.

I massimali previsti per legge variano in base alle dimensioni dello studio legale e al numero di professionisti impiegati. Il massimale non può comunque superare i 10 milioni di euro.

Non mancato le polemiche: molti avvocati contestano alcune delle condizioni richieste e chiedono la modifica della normativa. Secondo gli avvocati, infatti, il decreto non tutela la libera scelta nel campo dell’assicurazione professionale forense. I professionisti lamentano la poca chiarezza su quante e quali compagnie assicurative abbiano adeguato le condizioni di polizza per la responsabilità professionale ai precetti di cui al regolamento ministeriale e che molti di loro hanno dovuto spendere più soldi di quanto la norma prevedesse.

L’ente previdenziale Cassa Forense già dal 2001 ha stipulato con le compagnie convenzioni per le assicurazioni Rc e da gennaio scorso ha avviato l’esame delle convenzioni attive per aggiornarle alle nuove regole. Sul sito della Cassa Forense c'è un elenco di otto compagnie assicurative che hanno attivato una convenzione per questo tipo di prodotto. In questi giorni anche il Consiglio Nazionale Forense sta stipulando una convenzione che include la polizza Rc e quella contro gli infortuni.

Come già in passato, chi non ha coperture dovrà sobbarcarsi per intero il danno causato al cliente. Ma da oggi si rischia anche la sanzione per illecito disciplinare che può persino portare alla cancellazione dall'albo. Per tenere traccia degli eventuali illeciti, la norma stessa prevede la comunicazione all'Ordine degli estremi delle polizze.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.