02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Seggiolino antiabbandono: scatta l'obbligo

Un sistema di allarme avviserà il guidatore

7 ottobre 2019
Seggiolino antiabbandono: scatta l'obbligo

Entra in vigore ufficialmente l'obbligo di seggiolino anti-abbandondo. Dopo un lungo iter legislativo, la legge salva bambini, che modifica l'articolo 172 del Codice della Strada rendendo obbligatori questi dispositivi, è realtà. La ministra dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato il decreto attuativo e presto sarà in Gazzetta Ufficiale. Una misura che si spera possa mettere un argine ai tragici casi di cronaca come quello più recente accaduto a Catania: un padre ha lasciato per cinque ore sotto al sole un bimbo che doveva portare all'asilo per un'inspiegabile e tragica dimenticanza.

Quali sono i parametri che richiede la legge? Sul seggiolino ci dovrà essere un sistema di allarme che, connesso allo smartphone, ricorderà al guidatore tramite un segnale sonoro della presenza del piccolo passeggero a bordo (sotto i quattro anni di età). Il dispositivo potrà essere integrato all'origine nel seggiolino, ma può anche essere una dotazione del veicolo, o ancora un sistema indipendente sia dal seggiolino che dal veicolo.

Si tende perciò ad ampliare le possibilità così da agevolare molti di questi apparecchi già in commercio e sarebbero allo studio anche agevolazioni fiscali come spiega una nota del ministero: "In considerazione dell'importanza di questi dispositivi volti a scongiurare eventi tragici come quelli accaduti negli ultimi anni sono allo studio modalità per attuare l'agevolazione fiscale prevista per favorirne l'acquisto ed incrementare le relative risorse".

A parte il caso più recente di Catania, dal 1998 in Italia sono state nove le morti di bambini dimenticati in auto, con un tragico copione che si è ripetuto ogni volta: genitori che dimenticano i bimbi pensando di averli già portati all'asilo. È vero che le famiglie sono già in difficoltà economicamente, ma la speranza è che almeno per un tema come questo che può salvare vite umane non ci sia polemica; sarebbe anche da indignarsi per il ritardo dell'introduzione di questo elemento nelle nostre vite: è un classico caso in cui una tecnologia semplice e presente da anni (del tutto simile infatti al cicalino che ci ricorda di indossare le cinture) può facilmente mettersi a disposizione del nostro benessere.

I casi di dimenticanza appaiono assurdi a guardarli dall'esterno, eppure possono capitare a tutti; grazie a questa innovazione nessuno sarà più costretto a pensare: “Non pensavo che sarebbe potuto succedere anche a me...”

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.