02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Arriva il nuovo contratto base per le assicurazioni

Più facile per il cliente confrontare le offerte

27 luglio 2020
Arriva il nuovo contratto base per le assicurazioni

Meglio tardi che mai. Il contratto base per la Rc Auto era previsto dalla legge 221 del 2012 e lo scorso 2 luglio dopo circa 8 anni finalmente è realtà. Tanto ci è voluto perché il ministero dello Sviluppo Economico e l'Ivass, Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, mettessero a punto il decreto attuativo. Ritardi a parte si tratta di uno strumento interessante perché punta a rendere sempre più trasparenti le offerte delle compagnie assicurative, permettendo una scelta più chiara al cliente.

Il modello standard della Rca predisposto dal Mise dovrà contemplare gli elementi minimi previsti per espletare l'obbligo di assicurazione in capo a ogni automobilista e solo a parte ogni compagnia potrà inserire le clausole o i prodotti aggiuntivi indicandone il prezzo. In questo modo è più facile il confronto perché ogni assicurazione dovrà fornire lo stesso prodotto. In particolare, nel contratto base ci saranno tutte quelle voci essenziali per fornire una copertura assicurativa come, per esempio, l'attestazione dello stato di rischio, le modalità di denuncia del sinistro, le condizioni per l'applicazione bonus-malus, le ipotesi di esclusione dalla copertura. Tutte gli altri servizi aggiuntivi potranno essere trattati a parte come per esempio il soccorso stradale, l'ampliamento dei massimali previsti per legge, il furto e incendio.

Sia chiaro, questo non vuol dire che la polizza base avrà un prezzo fisso: ogni compagnia è libera di fissare il prezzo che vuole. Però per il cliente sarà più facile confrontare tale prezzo con quello offerto da società concorrenti. Sappiamo che la concorrenza è stato il principale motore degli ultimi anni per l'abbassamento dei prezzi. Questo grazie anche all'affermarsi di comparatori online come Facile.it.

L'importanza del confronto online è riconosciuta anche dal legislatore che nello stesso provvedimento obbliga le compagnie assicurative a presentare l'offerta della Rc Auto anche sul web, imponendo di fatto a ogni società del settore di dotarsi di un sito internet. L'acquisto poi può essere effettuato anche fisicamente nella sede più vicina per chi preferisce l'acquisto di persona.

Grazie alla costante attenzione su questo tema, alla diffusione delle tecnologie e a una presa di coscienza da parte del consumatore della propria forza, continua questo percorso di costante abbassamento delle tariffe delle assicurazioni, vedremo l'anno prossimo il contributo dato da questo provvedimento.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.