Sempre più auto in Italia: +10 ogni 100 abitanti in vent’anni

Il 20,3% delle vetture ha più di 20 anni

24 ottobre 2022
Sempre più auto in Italia: +10 ogni 100 abitanti in vent’anni

L’aumento del traffico non è solo una sensazione. Se negli ultimi anni ci sembra di passare sempre più tempo in coda è perché in effetti il numero di auto presenti in Italia è fortemente aumentato. I dati arrivano da un’analisi di Autopromotec, la rassegna internazionale di attrezzature per Aftermarket e officine.

Negli ultimi vent’anni in Italia si è passati dalle 57 ogni 100 abitanti del 2001 alle 67 ogni 100 abitanti del 2020.

Le analisi sul parco auto

Il fenomeno riguarda tutti i Paesi europei dove si è verificato un significativo aumento del numero di auto in circolazione. Sempre facendo il confronto tra 2001 e 2020 in Germania si è passati da 54 auto ogni 100 abitanti a 58; in Francia da 47 a 57 (+10); nel Regno Unito da 43 a 54 (+11) e in Spagna da 44 a 53 (+9).

La media dei dati dei maggiori Paesi europei è di 58 auto ogni 100 abitanti con una crescita di 9 unità negli ultimi venti anni. In quanto a fattore di crescita l’Italia dunque è in linea con quanto accaduto nel resto del continente, ma con la particolarità che numericamente possediamo più auto.

Il caso Italia

I motivi di questo scarto vanno cercati anzitutto nelle caratteristiche geografiche complesse della penisola, un territorio solcato tanto dalle Alpi al Nord quanto dalla dorsale appenninica lungo tutto il resto dello stivale, in più la maggior parte degli italiani vive in piccoli centri dove è difficile ipotizzare un trasporto pubblico efficace. Purtroppo anche nelle città i trasporti pubblici lasciano a desiderare (tranne poche eccezioni) e questo porta tanti italiani a preferire gli spostamenti su mezzi privati.

Forse un ultimo motivo è da cercare nel piacere di guidare e nella passione per le auto? Può darsi, anche se è difficile pensare a dati in supporto di questa tesi.

Auto vecchie e inquinanti

Sempre secondo l’Osservatorio Autopromotec in una precedente indagine, il parco circolante è molto vecchio. Tesi già ampiamente assodata che viene ribadita da questa elaborazione: il 20,3% delle vetture in Italia ha più di 20 anni di età. Mentre solo il 22,9% ha fino a 5 anni.

Un parco auto vecchio vuol dire maggiore inquinamento, ma non solo: alti costi di manutenzione e un costo della Rc Auto tendenzialmente più alto. Le auto più nuove sono anche quelle che hanno sistemi tecnologici di sicurezza attivi e passivi che contribuiscono a evitare incidenti.

Oggi a livello istituzionale si sta lavorando molto per rinnovare il parco auto puntando soprattutto su forme alternative di alimentazione come l’elettrico. C’è da chiedersi se il periodo di crisi economica e la forte inflazione degli ultimi mesi faranno segnare una nuova battuta d’arresto su questo processo.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO