Sci, da gennaio polizza obbligatoria per tutti

Novità importanti anche per l'uso di alcol e droghe

15 novembre 2021
Sci, da gennaio polizza obbligatoria per tutti

La stagione sciistica è alle porte e quest'anno finalmente si potrà tornare in montagna, ma c'è una novità importante: l'obbligo di assicurazione. Tra questa e le altre regole che entrano in vigore l'utente delle piste da sci assomiglia sempre più a un guidatore che deve mettere in atto tutte le attenzioni che possono evitare incidenti. E non è sbagliato: ogni anno sono tantissimi i sinistri che accadono durante le discese, era ora che ci fosse una regolamentazione più ferrea.

Le nuove norme per sciare

Per chi ha meno di 18 anni il casco è obbligatorio, vengono rafforzate le norme sulla precedenza ma senza modificarle: si invitano gli sciatori a una maggiore prudenza soprattutto quando ci si immette in un'altra pista e quando si sorpassa.

Una delle novità più importanti è quella sull'uso di alcol e droghe, vietate a chi scia. Gli organi accertatori possono sottoporre gli utenti delle piste ad accertamenti, anche attraverso apparecchi portatili. Le multe per chi viene pescato in stato di ebbrezza vanno da 250 a 1.000 euro.

L'obbligo di assicurazione

La norma più rivoluzionaria è sicuramente quella relativa all'assicurazione obbligatoria. “Lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino – si legge nell'articolo 30 del decreto 40/21 che ha introdotto le modifiche – deve possedere un'assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi”.

Insomma è come la RC Auto obbligatoria. I gestori degli impianti devono anche mettere a disposizione degli utenti delle polizze da attivare sul posto per chi non l'abbia già acquistata prima di partire. La regola non vale per lo sci di fondo che si può ancora praticare senza obblighi.

La multa amministrativa prevista per chi non possiede l’assicurazione va da 100 a 150 euro, oltre al ritiro dello skipass.

Che succede in caso di incidente

Le norme sono state approvate la scorsa primavera e prevedono l'entrata in vigore dal primo gennaio 2022.

Con le nuove norme sulla assicurazione viene da chiedersi come si determini la colpa in caso di incidente. Per quanto regolamentate, le precedenze e le norme sulle piste sono meno precise di quelle del Codice della Strada. Per evitare che ogni sinistro finisca per diventare una battaglia legale si presume sempre che ci sia il concorso di colpa fino a prova contraria. Ogni sciatore quindi dovrà rimborsare i danni occorsi a terzi.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO