Pneumatici invernali o 4 stagioni: come scegliere

L'obbligo è scattato il 15 novembre

28 novembre 2022
Pneumatici invernali o 4 stagioni: come scegliere

Arriva l’inverno e con esso anche alcuni obblighi per la gestione dell’auto, oltre alla consueta Rc Auto che, al contrario, non ha stagione. Primo tra tutti il cambio gomme. Per chi si fosse dimenticato, ricordiamo che in alcune zone è obbligatorio a partire dal 15 di novembre e fino al 15 aprile.

Come mettersi in regola

A disciplinare questo aspetto è l’articolo 6 del Codice della Strada. Non tutte le zone sono soggette a quest’obbligo, le zone più calde del Paese ne sono esenti, ma chi dovesse trovarsi nelle aree interessate dal provvedimento deve necessariamente mettersi in regola, pena una sanzione che va da un minimo di 41 euro a un massimo di 169 nei centri abitati, da 85 a 338 euro fuori dal centro urbano e da un minimo di 80 euro a un massimo di 318 euro in autostrada. Può inoltre essere disposto il fermo del veicolo fino alla messa in regola degli pneumatici. Nel caso non venga rispettato il fermo, è prevista una sanzione ulteriore di 84 euro e la decurtazione di 3 punti della patente.

Montare gomme invernali non è l’unico modo per essere in regola. In alternativa la legge impone di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli come le catene o le calze da neve. Ulteriore modo per evitare problemi è quello di montare pneumatici “all season” o quattro stagioni e tenerle tutto l’anno.

Quando conviene l’uso delle all season

La prima cosa è la sicurezza, quindi chi vive in una zona particolarmente fredda e caratterizzata da frequenti precipitazioni nevose dovrebbe optare per le gomme invernali e fare il cambio a inizio e fine stagione perché garantiscono un’aderenza migliore. A proposito dei tempi, la legge prevede che si possa derogare alle date indicate, concedendo un mese in più sia prima che dopo i cinque mesi canonici (quindi a partire dal 15 ottobre e fino al 15 maggio).

Chi vive in città e non si trova spesso ad affrontare strade ghiacciate può optare per le gomme quattro stagioni, con alcune attenzioni da mantenere. Tutti gli pneumatici All Season, infatti, riportano la sigla “M+S” che vuol dire Mud + Snow, ossia Fango e Neve, marcatura sufficiente per il nostro Codice della Strada. Tuttavia la marcatura 3PMSF (il fiocco di neve), attesta caratteristiche “invernali” più sicure in ogni condizione di guida sotto i 7 °C. Non tutti gli pneumatici All Season le hanno entrambe, chi vuole essere più sicuro dovrebbe orientarsi su questo modello.

Da un punto di vista di prestazione in inverno le quattro stagioni si fermano un gradino sotto rispetto alle invernali, di pari passo in estate sono meno silenziose rispetto a quelle estive. In generale hanno una frenata più lunga rispetto agli pneumatici adatti alla stagione.

Da un punto di vista del costo sicuramente è possibile risparmiare perché non si deve effettuare il cambio e non si deve pagare il deposito del treno di gomme in più. C’è da dire però che le All Season oltre a essere meno performanti, tendono a consumarsi un po’ più in fretta, sono dunque consigliabili a chi fa meno di 20.000 chilometri in un anno. Acquistando un doppio treno di gomme, invece, la spesa maggiore potrà essere ammortizzata in più tempo, quasi raddoppiando la durata complessiva delle gomme.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO