02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Incidenti stradali: aumentano i morti nel 2017

Aumentano i morti sulle strade

27 agosto 2018
Incidenti stradali: aumentano i morti nel 2017

Ogni anno sulle strade italiane muoiono oltre 3mila persone vittime di incidenti. E nel 2017 la situazione è peggiorata. 
Secondo lo studio Aci Istat che ogni anno fotografa la sicurezza delle nostre strade è emerso un quadro contraddittorio, da una parte calano gli incidenti, dall'altra aumentano i morti.

Nel dettaglio il numero di morti è passato a 3.378 contro i 3.283 del 2016 (+2,9%), mentre gli incidenti registrati sono stati 174.933 rispetto ai 175.791 dello scorso anno (-0,5%). In calo anche i feriti (246.750 erano 249.175 nel 2016: -1%), mentre resta stabile il numero di feriti gravi (oltre 17.000).

Tralasciando le conseguenze emotive per i familiari che ovviamente non sono quantificabili, il rapporto offre una stima economica dei costi sociali: 19,3 miliardi di euro, pari all'1,1% del Pil nazionale.
Tra tutti i conducenti coinvolti in incidenti, è particolarmente alto il numero di giovani tra 20 e 29 anni (19,3%) ma si registrano proporzioni elevate anche tra i più anziani. Tra questi ultimi, peraltro, è notevole la quota di quanti perdono la vita nell'incidente.

Il rischio di rimanere coinvolti in un incidente risulta più elevato tra giovani e giovanissimi e inizia a decrescere solo dopo i 25 anni di età, per poi tendere ad aumentare nuovamente dopo i 70 anni. L'aumento dei morti ha riguardato in modo particolare i pedoni (600;+5,3%) e i motociclisti (735;+11,9%), che si confermano tra le categorie più a rischio.

Nel 2017 è diminuito il numero di incidenti su alcune arterie (130.461;-0,5% su strade urbane; 35.077,-0,7% su quelle extraurbane), mentre è aumentato in autostrada, (9.395;+0,4%), analogamente sono diminuiti anche i feriti in città e sulle strade extraurbane.

I colpevoli sono sempre i soliti noti: distrazione, mancato rispetto di precedenza o semafori e alta velocità ed è la considerazione che indigna maggiormente. Forse potremmo accettare con rassegnazione questo quadro se la causa principale dei morti fosse il maltempo o la fatalità, ma rendersi conto che per salvare migliaia di vite basterebbe semplicemente fare quello che il Codice della Strada impone è un aspetto intollerabile che deve invitare a riflettere.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.