02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Assicurando: il blog di Assicurazione.it

In arrivo detrazioni su polizze casa contro le calamità

Le novità della Manovra 2018

6 novembre 2017
In arrivo detrazioni su polizze casa contro le calamità

Arriva una novità interessante nella Legge di Bilancio 2018: secondo il testo approdato in Senato per l'esame parlamentare, tra i 120 articoli è prevista una detrazione fiscale sulle assicurazioni contro le calamità naturali, come terremoti o alluvioni: in sostanza viene ampliato lo sconto del 19% già previsto per le polizze vita a quelle stipulate, a partire dal 2018, contro ogni tipo di evento calamitoso a protezione della casa.

Negli ultimi anni diverse zone d'Italia sono state purtroppo vittime di calamità naturali. È ormai annosa la questione del dissesto idrogeologico e da più parti arriva la richiesta di un programma che miri a mettere in sicurezza le abitazioni di tanti italiani nelle zone a rischio.

Quando un evento avverso si verifica, spesso porta con se anche vittime e feriti e non c'è nulla che si possa fare sul costo umano delle vicende. Tanto ancora si può fare sui danni alle cose. Il primo passo è quello dell'assicurazione.

In Italia, secondo ISTAT, le unità abitative sono circa 27 milioni per un valore di ricostruzione stimabile intorno ai 3.900 miliardi di euro. Il danno medio annuo stimato a tale patrimonio da eventi sismici e alluvionali ammonta a circa 2,8 miliardi di euro. Il mercato delle coperture assicurative contro le catastrofi naturali per le abitazioni civili in Italia non è ancora decollato per carenze sia di domanda che di offerta.

Secondo quanto riportato dalla relazione tecnica dell'Ania, i dati hanno evidenziato che in Italia il settore assicurativo è esposto relativamente alle calamità per un ammontare di 100 miliardi di euro. L’Ania stima che, a settembre 2016, il numero di assicurazioni contro i rischi calamitosi, come ad esempio alluvioni e terremoti, sono pari a 400.000, sia come polizza specifica sia come estensione delle polizze multirischio. Dalla norma è atteso un incremento annuo di queste polizze pari al 20% (vale a dire di circa 80.000 unità abitative annue), rispetto al numero di polizze sottoscritte ad oggi, stabilizzandosi dopo il quinto anno di applicazione.

Ipotizzando un importo medio del premio versato pari a 150 euro ed applicando l’aliquota del 19%, si stima una perdita di gettito Irpef di competenza pari a 13,7 milioni di euro per il 2018, 16 per il 2019, 18,2 per il 2020, 20,5 per il 2021 e 22,8 a partire dal 2022.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.