Green Pass e spostamenti: gli obblighi dal 15 ottobre

Obbligo anche per l'ingresso al lavoro

21 settembre 2021
Green Pass e spostamenti: gli obblighi dal 15 ottobre

Scattano i nuovi obblighi relativi al Green Pass, il certificato che attesta l'avvenuta vaccinazione e che a breve sarà necessario non solo per diverse attività, ma anche per consentire l'ingresso a lavoro a diverse categorie.

Il Green Pass si può ottenere 14 giorni dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino, oppure subito dopo aver ricevuto la seconda dose e ha una validità di 12 mesi. Si può avere anche dopo aver effettuato un tampone con esito negativo antigenico o salivare e in questo caso dura 48 ore, o molecolare, della durata invece di 72 ore.  

Spostamenti e Green Pass quando è obbligatorio

Al di là degli obblighi per i lavoratori, in questa sede ci interessa analizzare quelli che sono gli spostamenti consentiti e tutti quei mezzi a cui è impossibile accedere senza la certificazione.

Sul fronte trasporti è previsto l’obbligo di Green Pass per aerei, treni intercity e ad alta velocità, autobus e traghetti che effettuano collegamenti interregionali.

Non è necessario per i mezzi pubblici urbani come autobus di linea, tram, metropolitane. Non che l'affollamento in questi casi non si verifichi, ma sarebbe stato impossibile controllare tutti i passeggeri senza bloccare la mobilità cittadina.

Oltre ai mezzi del trasporto pubblico locale, sono esclusi dall'obbligo i treni regionali e interregionali e i bus urbani ed extraurbani che collegano al massimo due regioni.

Taxi, no Green Pass ma tante regole

Per quanto riguarda i taxi al momento nessun decreto ha introdotto l’obbligo del Green Pass sui taxi per i passeggeri, pertanto è possibile viaggiare in taxi anche senza avere la certificazione verde e lo stesso vale per i servizi Noleggio Con Conducente fino a 9 posti. Un tassista dunque non può richiedere il Green Pass ai passeggeri.

Ovviamente chi viaggia sui taxi è sempre tenuto a rispettare le consuete norme: uso obbligatorio della mascherina; divieto di occupare il posto accanto al conducente emassimo due persone per ogni fila posteriore di sedili.

I limiti sulla capienza possono essere superati solo se i passeggeri sono tutti congiunti o conviventi sotto lo stesso tetto. Dal canto loro i tassisti devono provvedere alla sanificazione giornaliera del mezzo. È inoltre raccomandato il montaggio di paratie divisorie tra le file di sedili.

E i tassisti? Essendo lavoratori come tutti gli altri, anche loro dal 15 ottobre 2021 dovranno munirsi del Green Pass obbligatorio per svolgere la propria attività. In base alle disposizioni del Governo la verifica spetta al datore di lavoro quando c’è un rapporto di dipendenza. Nel caso dei tassisti il controllo dovrebbe dunque spettare alla cooperativa o alla società di cui fanno parte.

Tuttavia i passeggeri non possono pretendere l’esibizione del Green Pass da parte dei tassisti, in quanto non sono datori di lavoro ma stanno soltanto acquistando un servizio. Hanno però la facoltà di chiederglielo e, di fronte all’eventuale rifiuto del tassista, possono scegliere di rinunciare alla corsa.

Stagione sciistica, le prime misure

Una delle novità più interessanti è che è stato inserito anche l'obbligo di Green Pass per accedere gli impianti di risalita. L'idea alla base del governo sembra essere quella di salvare la stagione sciistica che è completamente saltata nel 20/21, una boccata d'ossigeno per tutto il comparto.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO