Crisi dei microchip: il settore auto a -35% in Italia

Cresce, però, il mercato dell'usato

5 novembre 2021
Crisi dei microchip: il settore auto a -35% in Italia

Tutta colpa dei microchip. Il settore dell'automotive sta conoscendo un nuovo periodo di crisi causato dalla scarsità delle forniture di questa preziosa componente. È un problema che aggrava ulteriormente la situazione dal fronte economico visto che arriva dopo un anno e mezzo di pandemia e misure restrittive che hanno messo il settore già allo stremo.

Le immatricolazioni a ottobre: -35,7%

L'ultimo dato disponibile riguarda ottobre 2021, le immatricolazioni sono state 101.015, con un calo del 35,74% su ottobre 2020. Questa ulteriore e pesante contrazione è dovuta soprattutto alla crisi nelle forniture di microchip che ha determinato fermate produttive e forti rallentamenti nelle consegne di autovetture ai concessionari e conseguentemente ai clienti finali.

Se il trend dovesse rimanere lo stesso anche negli ultimi due mesi del 2021, il mercato italiano delle autovetture chiuderebbe l'anno con circa un milione e mezzo di immatricolazioni e quindi con un calo sui livelli precedenti la pandemia, cioè sul 2019, più o meno del 25%. Conseguenze inevitabili anche sul settore assicurativo.

Non va meglio nel resto d'Europa: mediamente le vendite sono ancora indietro di 24 punti percentuali rispetto al 2019, anno che ha preceduto la pandemia di coronavirus.

Le ragioni della crisi

I motivi per cui è esplosa la carenza di questi fondamentali componenti sono da cercare anzitutto nella pandemia che ha toccato un sistema nel quale manca quell’elasticità che permette ad altri settori di adattarsi rapidamente alle necessità produttive dei grandi costruttori.

In particolare i microchip sono elementi di alta tecnologica e a basso costo con il risultato che è sempre conveniente per le aziende acquistarli da produttori specializzati, evitando di produrseli in casa. Ciò nel corso degli anni ha portato al sostanziale monopolio di pochissime aziende, prevalentemente cinesi, che realizzano questi componenti per tutto il resto del mondo, un po' come è successo per le mascherine e per i principi attivi dei medicinali. La forte dipendenza dalla Cina è emersa nel momento in cui la richiesta mondiale è fortemente cresciuta e le catene di trasporto si sono ingolfate.

La crisi attuale ha messo in rilievo l’importanza strategica di questi componenti, tanto da spingere l’Unione Europea a emanare uno specifico “Chips Act” per promuovere la produzione locale di questi componenti e ridurre quindi la dipendenza dalla produzione asiatica.

Le ricadute sul mercato dell'usato

A partire dai mesi estivi in Italia il numero di automobili usate vendute ogni cento auto nuove è molto aumentato, passando da una media di 170 nel primo semestre del 2021 alle 244 che emergono dalla media registrata da luglio a settembre. Questi dati sono stati elaborati dall’Osservatorio Autopromotec.

Per fare un confronto, fino al 2019 questa proporzione era rimasta piuttosto stabile aggirandosi tra le 150 e le 160 auto usate vendute ogni 100 nuove. Nel 2020 l'incertezza economica legata alla pandemia aveva spinto gli scambi delle vetture usate, il livello però era tornato a stabilizzarsi nella prima metà del 2021, fino alla crisi dei semiconduttori che ha creato nuovo squilibrio.

La scarsità di materie prime è un problema che sta interessando praticamente ogni settore: dall'agroalimentare alla tecnologia; a questo si aggiunge anche una difficoltà nei trasporti delle merci per la difficoltà nel reperire le navi container.

Insomma le conseguenze della pandemia si fanno ancora sentire. Alcuni risvolti non erano nemmeno stati previsti e finora si sono rivelati quasi sempre negativi.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO