02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Come si compone il premio RC

Premi RC auto. Tutte le voci che li compongono

9 marzo 2012

I costi per assicurare auto e moto aumentano di anno in anno per vari motivi: l’elevato numero di truffe ai danni delle compagnie, l’aggiunta di nuove tasse e balzelli, la scarsa flessibilità del mercato. Il tema “Rc auto” è sempre più di attualità, tanto è vero che il legislatore rincorre il mercato proponendo misure per calmierare i premi, ovvero quanto il cliente paga alla propria compagnia in cambio di una copertura assicurativa minima, responsabilità civile verso terzi, o polizze accessorie a tutela del guidatore/veicolo e non solo. Ma sapete da cosa è composto il premio Rc auto?

Componenti fisse

C’è sì il premio vero e proprio, ma si aggiungono anche il caricamento e gli oneri fiscali e sanitari.

Il premio puro è quanto la compagnia incassa per poi risarcire quello o altro assicurato, spalmando il rischio sulla platea di clienti, come avviene per qualsiasi forma assicurativa.

Il caricamento è quanto invece costa all’assicurazione aprire e chiudere la pratica di acquisizione del cliente, amministrarla, gestire l’eventuale sinistro e il pagamento di sub agenti. Dalla somma di premio puro e caricamento abbiamo il premio a cui si aggiungono gli oneri fiscali, che incidono non poco sul totale. Si paga infatti l'aliquota base del 12,5% dell'imposta sulle assicurazioni che, fin dal 1997, è destinata alle province stesse e può oscillare al massimo di 3,5 punti percentuali in aumento o in diminuzione e che quest’anno è stata modificata al rialzo da 37 province.

Sul premio viene caricato un altro 10,50% di contributo al Servizio Sanitario Nazionale versato dall’assicurato alla propria compagnia che a sua volta lo gira allo Stato come costo forfettario per le spese sostenute dalle strutture sanitarie per la cura e il ricovero degli infortunati in incidenti stradali.

Tale spesa è l’unica componente che, in sede di dichiarazione dei redditi, si può portare in deduzione e va debitamente documentata. Infine, sull’rc auto grava il contributo al Fondo di garanzia per le vittime della strada pari al 2,5%.

Parametri variabili

Esistono anche componenti variabili che incidono sul premio finale in base al soggetto e ad altri parametri oggettivi.

Le compagnie di anno in anno adeguano le tariffe in base all’andamento delle statistiche degli anni passati e sulla probabilità di causare sinistri dell’assicurato rispetto a quelle statistiche.

Si parte dal veicolo. Più potenza ha l’auto più aumenta la velocità raggiungibile e di conseguenza la potenziale frequenza dei sinistri. Si potrebbe non essere d’accordo, in fondo un’utilitaria guidata in modo errato potrebbe causare più danno di un Suv guidato da un esperto, ma questo è uno dei parametri principali su cui si stabilisce il prezzo finale. Come anche il diesel è più costoso della benzina, per via dei maggiori chilometri percorsi normalmente in un anno. Al contrario, le voci che possono ribassare il premio sono i dispositivi di sicurezza: abs, airbag, eps eccetera, fino ad arrivare alla scatola nera che monitora il veicolo a distanza.

Poi c’è la località di residenza, croce dei residenti di zone ad alto tasso di criminalità. Il comune di residenza del proprietario fa la differenza fino a far triplicare i premi, con l’estrema conseguenza a volte che le compagnie decidono di non operare più in determinate zone del Paese. L’assicurato è infatti tenuto a comunicare il cambio della residenza in modo tempestivo, pena la possibilità della compagnia di rivalersi nella misura dell’eventuale maggiorazione di premio relativa al nuovo indirizzo.

Sul lato soggettivo un giovane neopatentato sotto ai 25 anni pagherà molto di più di un veterano del volante. Infine le abitudini: uso lavoro o piacere? Per chi usa l’auto o la moto per piacere il premio si riduce perché di massima percorrerà meno km.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Silvio Nobili

Foggiano, laureato in Giurisprudenza alla Luiss Guido Carli di Roma, avvocato e giornalista, da anni si occupa di questioni legate alla concorrenza, alle Autorità indipendenti e alle novità di internet. Ha lavorato nella redazione di ItaliaOggi e Capital e collaborato con numerose testate tra cui Corriere della sera Magazine, Mf/MilanoFinanza, AffariItaliani.it, ClassCnbc tv, l'Agenzia di stampa Italpress.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.