02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Assicurazione contro atti vandalici: le coperture

Molte le limitazioni previste da queste polizze

22 luglio 2019
Assicurazione contro atti vandalici: le coperture

Ritrovare la macchina graffiata o danneggiata è uno dei peggiori modi di iniziare la giornata. Purtroppo, questo evento non è coperto dalla normale RC Auto, quella obbligatoria per legge, ma per ottenere il rimborso di questo tipo di danni occorre aver attivato una copertura opzionale specifica. Ma non è così semplice perché questo tipo di elemento accessorio nella polizza ha dei distinguo: anzitutto il tipo di danno, quello ai cristalli, ad esempio, ha una clausola dedicata. In generale poi scattano sempre franchigia e massimale. La franchigia, come abbiamo spiegato più volte, è quella parte predeterminata di danno che resta a carico dell'assicurato (può essere un importo fisso o una percentuale); il massimale è invece un limite oltre il quale la compagnia non offre più rimborso e questo è più spesso legato al valore generale dell'auto emergente dalle quotazioni ufficiali.

Nonostante le limitazioni di questo tipo di copertura, l'attivazione dell'assicurazione contro gli atti vandalici sembra essere un buon investimento, soprattutto quando si tratta di una macchina nuova. Secondo una recente indagine realizzata per Facile.it da mUp Research e Norstat su un campione di oltre 1.200 persone con età compresa tra i 18 ed i 74 anni, il 16,5% degli automobilisti che causa un danno a un'altra vettura mentre parcheggia, si dà alla fuga senza lasciare il bigliettino con i propri dati. In termini assoluti equivarrebbe a circa 1,3 milioni di automobilisti in Italia.

A scappare cercando di farla franca sono soprattutto gli uomini (il 21,3%), mentre le donne si dimostrano notevolmente più oneste (appena l’8,5% se ne va senza lasciare al danneggiato i dati per essere ricontattata). Dal punto di vista anagrafico, la maggior percentuale di “furbetti” (31%) si riscontra nella fascia di età compresa fra 25 e 34 anni, mentre gli automobilisti più corretti hanno tra i 65 e i 74 anni, fascia in cui si dilegua solo l’8,8% degli intervistati.

Ai danni da manovre di parcheggio, andrebbero aggiunti anche quelli procurati in maniera diretta (“vandalici” nel suo senso più stretto), da biciclette o da chissà quali altre cause. Ad ogni modo sembra che l'eventualità sia tutt'altro che remota; dunque vale la pena, quando facciamo il nostro preventivo per la prossima polizza auto, di provare ad aggiungere questa clausola e magari anche quella contro il furto. Fortunatamente oggi la forte concorrenza tra compagnie assicurative porta i clienti a poter spuntare prezzi decisamente convenienti sugli accessori come furto/incendio, atti vandalici, soccorso stradale, eccetera. Le differenze tra le compagnie assicurative poi possono essere ancora più significative, per questo è utile analizzare bene le proprie esigenze e scegliere con cura la compagnia assicurativa più adatta e la polizza più conveniente.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Christian Toscano

Laureato in filosofia alla Statale di Milano e in Marketing all’Università Iulm, si occupa di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ha lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della sua carriera ha intervistato numerosi professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Appassionato di viaggi e sociologia, cerca di trascorrere all’estero almeno un mese all’anno.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.