Assicurazione per neopatentati: come funziona e come risparmiare

Quando si parla delle assicurazioni per i neopatentati, nascono sempre numerose discussioni. In effetti, ancora oggi è un dibattito estremamente spinoso. Uno di quelli che rischia persino di creare vari conflitti verbali a causa dell'incomprensione di fondo.

I prezzi, in effetti, variano non solo in base alla compagnia assicurazioni, ma anche in relazione a diversi altri fattori: l'età del neopatentato, la sua professione, il modello dell'auto e così via. In alcuni casi, il costo da sostenere per la polizza auto potrebbe essere anche piuttosto alto. Vuoi capire di più a proposito delle assicurazioni auto per i neopatentati? Allora ti conviene continuare a leggere la nostra guida.

Sommario

Neopatentato: definizione

Innanzitutto bisogna chiarire il concetto di cui si parla: ma questo famigerato neopatentato, chi è? Si tratta di colui che possiede una patente C o B da meno di 3 anni.

Non si può parlare di neopatentato qualora in primis fosse stata conseguita la patente C, in quanto potrebbero passare più di 3 anni dalla data di conseguimento della patente. Una volta che vengono superati i 3 anni, non si può più parlare di "neopatentato".

Quali sono i limiti di legge per i neopatentati?

I limiti di Legge dello Stato Italiano stabiliti per i neopatentati sono definiti dall'articolo numero 117 del Codice della Strada. Viaggiando sulle autostrade, i neopatentati non possono superare il limite di 100 km/h. Sulle strade extraurbane principali tale limite viene notevolmente abbassato, fino ai 90 km/h.

Tali limitazioni sono da considerarsi attive dal primo giorno successivo alla data di conseguimento della patente e, come chiarito già prima, durano 3 anni. Successivamente vengono applicati limiti generali di velocità (130 km/h sulle autostrade e 110 km/h sulle strade extraurbane principali).

Per entrambi (neopatentati e non) vengono applicati i limiti generali di velocità nei centri urbani (50 km/h) e sulle strade extraurbane secondarie (90 km/h). Coloro che non rispettano i limiti di velocità rischiano d'incorrere nelle sanzioni pecuniarie, la cui entità è variabile in relazione al tipo d'infrazione.

Quanto costa l'assicurazione per la prima volta?

Non c'è una risposta precisa a questa domanda poiché, come abbiamo già chiarito prima, per il calcolo del costo dell'assicurazione vengono tenuti in conto diversi fattori.

Mediamente, il prezzo dell'assicurazione per un neopatentato spazia da 1200 euro fino a 3 mila euro all'anno. In alcuni casi è possibile avvalersi di varie agevolazioni, come la Legge Bersani.

In tal caso il premio dell'assicurazione per un neopatentato calerebbe vistosamente. Non solo: i parametri di costo forniti sono variabili anche in relazione alla zona geografica (variano da Sud a Nord, per esempio) e ai centri urbani in cui ci si sposta.

Qualora si abitasse a Milano, per esempio, bisognerebbe essere pronti a spendere mediamente di più per un'assicurazione piuttosto che se si abitasse in un centro urbano molto più piccolo nel Meridione d'Italia.

Il prezzo tiene in conto anche il numero degli incidenti che, mediamente, si verificano nella provincia di residenza del neopatentato.

Come conviene assicurare un neopatentato?

Per abbassare i costi dell'assicurazione è possibile prendere in considerazione diverse possibilità. Una delle stesse è rappresentata dalla famosa Legge Bersani. Quest'ultima sancisce dei parametri, rispettano i quali è possibile abbattere, in maniera anche significativa, il costo dell'assicurazione per un neopatentato.

Se si vuole abbassare i costi del premio assicurativo, si consiglia anche di usare l'auto intestata al neopatentato. In questi casi l'azienda di assicurazioni diminuisce costi, in quanto è conscia del fatto che con un'auto di proprietà il neopatentato sarà più attento sulle strade. D'altro canto, l'assicurazione potrebbe non essere necessaria, qualora l'auto usa fosse quella dei genitori oppure dei conviventi. In tal caso occorre comunque segnalare all'azienda delle assicurazioni la presenza di un neopatentato nel nucleo familiare.

A tutto questo si aggiunge anche la possibilità di personalizzare l'RCA Auto a seconda delle esigenze del neopatentato. Non sempre bisogna includerci proprio tutti gli extra.

Per conoscere tutti i modi utili per abbattere i costi dell'assicurazione auto, ci si può comunque rivolgere all'azienda stessa.

RC Auto Familiare

Non bisogna dimenticarsi delle assicurazioni per l'auto familiare. In tale caso viene stipulato un contratto assicurativo per tutto il nucleo familiare, come già chiarito prima. Il neopatentato non deve preoccuparsi di stipulare altri contatti con una compagnia di assicurazioni. D'altro canto, la famiglia deve comunicare alla compagnia la presenza di un neopatentato. In questi casi il costo del premio da pagare aumenta, ma tale aumento non è quantificabile e la sua entità esatta dipende da numerose variabili.

Legge Bersani per neopatentati

Abbiamo già parlato in questa guida della famosa Legge Bersani, ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Tale legge è la numero 40 e risale al 2007 appartenendo al relativo Decreto. Avvalendosi della stessa, il neopatentato potrà usufruire di un risparmio di non poco conto. La sua sostanza è di poter "ereditare" la classe di merito di un proprio familiare convivente. Nella definizione di "convivente", rientrano tutti coloro che hanno lo stesso indirizzo di residenza del neopatentato. Grazie a tale Legge, difatti, è possibile iniziare con una classe di merito differente rispetto a quella più alta (la numero 14). Tanto per fare un esempio, la Legge Bersani permette al neopatentato di sfruttare lo stesso livello di merito del proprio padre.

Ci sono comunque alcune regole da rispettare. Per esempio, qualora il neopatentato fosse alla guida di un'auto dei propri genitori, quest'ultima non dovrebbe avere una potenza superiore a 70 kW. Altrimenti non sarà possibile avvalersi dei bonus della Legge Bersani.

Assicurazione con formula "Guida Libera"

Tra le varie formule assicurative incredibilmente famose, spicca quella a guida libera. Parliamo di una formula che permette di estendere la coperta contrattuale offerta anche a terze persone, in caso d'infortuni o incidenti dell'assicurato primario. Considerando che tale modalità di assicurazione permette di estendere la copertura offerta, vale anche la pena considerare che il premio da pagare sarà leggermente più alto rispetto alla media.

D'altro canto, anche i vantaggi sono maggiori. Per esempio, l'assicurazione da te stipulata con la formula a "Guida Libera" potrà essere utilizzata non solo dai tuoi conviventi, ma anche da amici, conoscenti e parenti meno stretti.

Quali coperture scegliere per l'assicurazione auto di un neopatentato

Come già accennato prima, tutti gli interessati possono scegliere tra alcune coperture di base incluse nell'RCA auto in aggiunta a numerose garanzie accessorie. Solitamente, per un'assicurazione di questo genere si scelgono le coperture come il furto e l'incendio, che già fanno aumentare il prezzo. A questi si possono aggiungere anche l'assicurazione Kasko, quella cristalli, gli infortuni dei passeggeri, quelli del conducente e molto altro ancora.

Se vuoi abbassare i costi, potresti scegliere anche l'assicurazione a guida esclusiva. Tuttavia, per poterne usufruire dovresti avere più di 26 anni di età.

Contenuti della sezione

  1. Assicurazione auto: cosa fare quando è intestata a un defunto
  2. Auto cointestata e assicurazione: come funziona?
  3. Chi paga i danni in un tamponamento a catena?
  4. Chi sono i terzi per la RC auto e che diritti hanno
  5. Come funziona e cosa copre l'assicurazione auto per la grandine
  6. Come funziona l'assicurazione per le auto aziendali?
  7. Contratto Base RC auto
  8. Controllare l'assicurazione auto tramite la targa
  9. Cos'è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso
  10. Cos'è l'attestato di rischio elettronico
  11. Cosa fare in caso di sinistro
  12. Cosa fare quando ci danneggiano l'auto in un parcheggio?
  13. Cosa sono l'attestato di rischio dinamico e il codice IUR
  14. Decreto Bersani: le novità in ambito assicurativo
  15. Disdetta assicurazione: come cambiare compagnia
  16. Documento Unico di Circolazione: di cosa si tratta
  17. Eccesso di velocità: limiti, sanzioni e tolleranza
  18. Foglio rosa: assicurazione per la guida
  19. Guida esperta, libera o esclusiva: come scegliere
  20. Guidare senza assicurazione: multa e sanzioni
  21. La differenza tra proprietario e contraente della RC auto
  22. Negoziazione assistita obbligatoria: cosa sapere
  23. Punti della patente: verifica saldo, decurtazione e recupero
  24. Quando e perché conviene installare il satellitare auto
  25. Quando l'assicurazione auto non paga i danni?
  26. Quando l'assicurazione risarcisce il colpo di frusta?
  27. Rc Familiare: cos'è e come funziona
  28. Revisione auto: cos'è e come funziona
  29. Rottamazione auto: cosa c'è da sapere
  30. Sanzioni per cellulare alla guida: legge e sanzioni
  31. Scatola nera auto: cos'è e come funziona
  32. SIC-ANIA: la banca dati delle assicurazioni veicoli
  33. Smarrimento targa auto: cosa fare e tempi di consegna
  34. Visura PRA: cos'è e come ottenerla
  35. Assicurazione a km: cosa è e come funziona?
  36. Assicurazione incidente all'estero: cosa fare
  37. Attestato di rischio o ATR
  38. Auto storiche
  39. Classe CU Conversione Universale
  40. Classe di merito: cos’è e come si calcola
  41. Come richiedere un risarcimento
  42. Conservare la classe di merito in caso di cambio del veicolo
  43. Conservare la classe di merito in caso di incidente
  44. Cos'è una polizza
  45. Cosa fare in caso di furto
  46. Cosa fare in caso di incidente
  47. Cos’è e come funziona il bonus malus
  48. Documenti da tenere in auto: quali sono obbligatori?
  49. Esclusione e rivalsa
  50. Eventi atmosferici
  51. Franchigia assoluta
  52. Franchigia relativa
  53. Il massimale di una polizza assicurativa
  54. Il tagliando auto o contrassegno
  55. Incidente con veicoli esteri
  56. Kasko a primo rischio
  57. Kasko a secondo rischio
  58. Kasko a valore intero
  59. La franchigia nelle assicurazioni
  60. La legge sulla RCA
  61. Limitazioni sulla copertura assicurativa
  62. Lo scoperto assicurativo
  63. Polizza Mini Kasko
  64. Premio assicurativo
  65. Prima di assicurarsi
  66. RC Auto e Moto: le regole per risparmiare
  67. Riattivare una polizza
  68. Rinuncia alla rivalsa
  69. Sospensione Polizza Auto: cos’è e come funziona
  70. Assicurazione auto a rate: come funziona
  71. Assicurazione auto giornaliera: come funziona e quanto costa
  72. Assicurazione auto elettrica: cosa sapere
  73. Assicurazione cointestata: come funziona e vantaggi
  74. Assicurazione auto disabili: come accedere alle agevolazioni
  75. Assicurazione per neopatentati: come funziona e come risparmiare
  76. Come immatricolare un'auto nuova
  77. Codice della strada 2020: cosa è cambiato
  78. Come compilare il CID
  79. Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve
  80. Come rinnovare la patente
  81. Cambio gomme: quando e come va effettuato
  82. Bollo auto: calcolo, scadenza e pagamento
  83. Bollo auto ibride ed elettriche: cos'è e quali sono le agevolazioni

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Scopri le garanzie accessorie auto

RC Auto: offerte da 113€* Fai un PREVENTIVO