02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Guida assicurazioni

Assicurazione gare e competizioni sportive

Le gare automobilistiche e, in generale, le competizioni a carattere sportivo che coinvolgono veicoli a motore devono essere sempre coperte da assicurazione. Il loro svolgimento è sempre soggetto al ricevimento di una specifica autorizzazione da parte dell'autorità pubblica. Per ottenere questa autorizzazione, il promotore della competizione deve prima necessariamente stipulare una polizza di assicurazione per la responsabilità civile, sia che la gara si svolga su strade pubbliche, sia che il percorso preveda esclusivamente circuiti privati.

Questo tipo di assicurazione di responsabilità civile copre tutti i danni che i veicoli impegnati nella competizione possono causare ad altre persone, a cose o ad animali, ma non quelli che colpiscono personalmente gli stessi partecipanti alla competizione o i veicoli che stavano guidando. In questo caso, vale il principio dell'assunzione di responsabilità: chi partecipa lo fa a proprio rischio e pericolo, perciò l'organizzatore, da questo punto di vista, è sollevato da ogni responsabilità sui partecipanti o sui loro veicoli. Chi partecipa alla competizione è però responsabile dei danni che può aver causato agli altri partecipanti della competizione se viene dimostrata una sua condotta colpevole. Il partecipante può poi stipulare una polizza personale, per partecipare alla manifestazione, che rimane facoltativa ma decisamente consigliabile. Facciamo un esempio: se in una gara su strada, come un rally, viene danneggiato un altro veicolo, fra quelli che non partecipavano alla competizione, questi danni sono coperti dall'assicurazione per la gara. Invece, non lo sono i danni causati ad un qualunque veicolo impegnato nella corsa.

Per quanto riguarda l'accertamento delle responsabilità, bisogna fare una distinzione tra le competizioni su strada aperta al traffico e le competizioni su circuito. Nel primo caso, per la legge esiste una presunzione di pericolosità, quindi è il veicolo sportivo, presunto colpevole del danno, a dover dimostrare la sua innocenza. Nel caso della gara su pista, la situazione è diversa: infatti, su circuito non vale il codice della strada, ma soltanto le specifiche regole della competizione sportiva. Per questo motivo, sono le persone danneggiate, in questo caso, che devono dimostrare un'eventuale responsabilità di un danneggiatore. Da ciò deriva anche il fatto che per ottenere il risarcimento in questo caso, occorre dimostrare non una violazione del codice della strada, ma quella delle regole dello sport in questione e della manifestazione.

Vota la guida:
Valutazione media: 4,4 su 5 (basata su 14 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.