02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Guida assicurazioni

I contratti assicurativi: le polizze

Stipulare una polizza assicurativa è spesso un obbligo previsto dalla legge, come nei casi delle assicurazioni di responsabilità civile. Oppure può essere una scelta volta a tutelare il futuro proprio e dei propri cari, come nel caso delle polizze vita. In ogni caso, si tratta di una decisione che va presa in modo informato e consapevole. È quindi buona norma pretendere tutte le informazioni a cui si ha diritto prima di stipulare la polizza.

La polizza è infatti un contratto vincolante, che impegna, da una parte, l'assicurato a pagare un premio (come ad esempio il premio annuale dell'RC auto), dall'altra, l'assicurazione a liquidare un risarcimento nel caso in cui l'evento previsto dalla polizza si verifichi. I contratti assicurativi possono prevedere un meccanismo di tacito rinnovo, oppure necessitare la conferma esplicita per l'anno successivo. In entrambi i casi bisogna fare attenzione alle scadenze in fase di rinnovo che di estinzione o passaggio a un'altra compagnia assicurativa, per non trovarsi senza copertura assicurativa, oppure bloccati con una compagnia che si voleva cambiare.

Le polizze assicurative contro i danni possono coprire i danni contro le cose o danni contro le persone. Quelli contro le persone si possono poi suddividere in danni patrimoniali (quelli direttamente riconducibili alla sfera economica e a quella del mancato guadagno in conseguenza di un sinistro), danni biologici (che fanno riferimento all'integrità della persona nella sua globalità e tutelano tutti gli interessi individuali non immediatamente riconducibili alla sfera del guadagno economico) e danni morali. Questi ultimi sono quelli che - patrimoniali o biologici - determinano una sofferenza dell'individuo, a cui viene riconosciuto un valore e, per questo, risarcita. La categoria del danno punitivo non è ancora riconosciuta dall'ordinamento italiano: essa punisce le compagnie quando abusano della propria forza nei confronti dei clienti.

Le polizze di responsabilità civile tutelano i danni causati contro terze persone, coinvolte loro malgrado nel sinistro che ha causato il danneggiamento. Per quanto riguarda il risarcimento, la normativa si è notevolmente semplificata, dal 2007 in poi, grazie alle norme sul risarcimento diretto, che consentono, se si soddisfano determinati requisiti, di chiedere la liquidazione del danno alla propria compagnia assicuratrice anche in mancanza di constatazione amichevole.

È bene ricordare che anche il danneggiato non assicurato ha pieno diritto di agire contro la compagnia assicurativa di chi ha prodotto il danno. Una figura fondamentale nell'ambito delle assicurazioni è il perito, un professionista indipendente che fornisce una valutazione esperta ed obiettiva dei danni e l'entità dei risarcimenti da liquidare alle persone coinvolte nei sinistri.

Vota la guida:
Valutazione media: 4,3 su 5 (basata su 14 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.