Come funziona l'assicurazione per le auto aziendali?

La maggior parte delle auto aziendali vengono messe a disposizione dei dipendenti o dei manager facenti parte di un'azienda appartenente a qualsivoglia settore lavorativo per agevolare i compiti dei propri sottoposti, garantendo la massima efficienza e il giusto supporto nell'adempimento di ogni singolo incarico venga affidato loro.

Tuttavia, esattamente come accade per le normali autovetture possedute dai cittadini, anche le auto aziendali hanno bisogno di essere coperte da un'assicurazione che le tuteli.

A questo riguardo, esiste una speciale categoria di polizza specificamente ideata per queste vetture: di cosa si tratta?

Cos'è l'assicurazione auto aziendale

Innanzitutto, è opportuno partire chiarendo l'esatta definizione di assicurazione auto aziendale: si tratta di una speciale tipologia di polizza assicurativa ideata e riservata ai veicoli in possesso a titolo di proprietà o di leasing di un'azienda, al fine di metterli a disposizione del personale o dei dipendenti che lavorano sul campo.

Ovviamente, una delle caratteristiche peculiari che contraddistinguono questa speciale polizza è il fatto che possa essere sottoscritta o stipulata da un'azienda, la quale sarà direttamente responsabile della copertura delle spese.

A tutti gli effetti, si tratta di una polizza assicurativa pressoché obbligatoria, fondamentale per tutelare il veicolo aziendale non solo da eventuali danni che potrebbero occorrere, ma anche per cautelare il conducente che guida l'auto.

Differenze tra assicurazione auto aziendale e standard

In molti si chiedono se esistano realmente delle differenze che permettano di distinguere un'assicurazione auto aziendale da una standard.

In realtà, non esistono delle caratteristiche distintive tra le due tipologie di polizze, dato che l'iter burocratico e la gestione del contratto rimangono sempre gli stessi.

Risulta essere immutato anche il diritto a godere della classe di merito in base al comportamento alla guida del conducente.

Con la maggior parte delle compagnie assicurative, infatti, è possibile stipulare una polizza che preveda un attestato di rischio riguardante il conducente di un'auto aziendale che abbia intenzione di acquistare un veicolo personale: così facendo, la classe di merito sarà la medesima nonostante venga operato un ulteriore acquisto.

Inoltre, è bene ricordare che in un'assicurazione del genere il contratto viene sottoscritto direttamente dall'azienda e non dal singolo individuo che poi guiderà il veicolo.

Un'assicurazione auto aziendale può interessare una singola vettura o una flotta di veicoli associati ad un'azienda.

Oltre a tutto ciò, questa tipologia di polizza assicurativa comprende anche i veicoli che vengono utilizzati dall'azienda in questione in modo promiscuo: ciò vuol dire che il conducente autorizzato potrebbe utilizzare la vettura per ragioni non collegate alla sua attività lavorativa in azienda, come la guida al di fuori dell'orario di lavoro o per motivi personali.

Assicurazione auto aziendale: chi può guidare?

Un ulteriore quesito sul quale ci si interroga in merito a questa speciale tipologia di polizza riguarda il conducente e i requisiti che deve soddisfare affinché possa mettersi alla guida del veicolo aziendale.

Solitamente, la maggior parte delle compagnie riduce il range di copertura per includere soltanto coloro che vengono autorizzati dall'azienda stessa a guidare il veicolo.

Ad ogni modo, se si prende in esame la legislazione italiana si può facilmente notare che l'articolo 82 del Codice della Strada sancisce che una vettura aziendale potrebbe essere guidata anche da un parente di un socio dell'azienda, a meno che il contratto per la guida del veicolo in questione non sia regolato da un compenso o che esso non sia un autocarro.

Il fatto che qualunque associato all'azienda, includendo perfino i familiari di un socio, possa guidare l'auto aziendale non esonera l'azienda stessa dall'informare la Motorizzazione Civile su chi effettivamente fruisce della vettura; oltre a ciò, è obbligatorio anche riportare sul libretto di circolazione del veicolo il nome della persona, differente dall'intestatario, che guida l'auto per un periodo maggiore ai 30 giorni.

Cosa copre l'assicurazione auto aziendale

Come tutte le polizze, anche quella destinata ai veicoli aziendali ha una copertura totale che varia a seconda dalle condizioni e della clausole che vengono indicate nel contratto.

Ovviamente, l'opzione basilare che viene integrata è la cosiddetta Responsabilità Civile; tuttavia, oltre a questa clausola, l'azienda potrebbe decidere di estendere la copertura totale includendo la preservazione sugli eventuali danni alla vettura o sull'infortunio del conducente che si mette dietro il volante.

Oltre a tutto ciò, con moltissime compagnie assicurative, l'azienda può stipulare anche la polizza che vada a coprire in caso di furto, incendio, atti vandalici e azioni lesive perpetrate dagli agenti atmosferici avversi.

Tenere conto di tutte queste possibili clausole integrabili al normale contratto assicurativo potrà portare alla stipula di un preventivo onnicomprensivo con la maggior parte delle compagnie assicurative.

Contenuti della sezione

  1. Assicurazione auto: cosa fare quando è intestata a un defunto
  2. Auto cointestata e assicurazione: come funziona?
  3. Chi paga i danni in un tamponamento a catena?
  4. Chi sono i terzi per la RC auto e che diritti hanno
  5. Come funziona e cosa copre l'assicurazione auto per la grandine
  6. Come funziona l'assicurazione per le auto aziendali?
  7. Contratto Base RC auto
  8. Controllare l'assicurazione auto tramite la targa
  9. Cos'è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso
  10. Cos'è l'attestato di rischio elettronico
  11. Cosa fare in caso di sinistro
  12. Cosa fare quando ci danneggiano l'auto in un parcheggio?
  13. Cosa sono l'attestato di rischio dinamico e il codice IUR
  14. Decreto Bersani: le novità in ambito assicurativo
  15. Disdetta assicurazione: come cambiare compagnia
  16. Documento Unico di Circolazione: di cosa si tratta
  17. Eccesso di velocità: limiti, sanzioni e tolleranza
  18. Foglio rosa: assicurazione per la guida
  19. Guida esperta, libera o esclusiva: come scegliere
  20. Guidare senza assicurazione: multa e sanzioni
  21. La differenza tra proprietario e contraente della RC auto
  22. Negoziazione assistita obbligatoria: cosa sapere
  23. Punti della patente: verifica saldo, decurtazione e recupero
  24. Quando e perché conviene installare il satellitare auto
  25. Quando l'assicurazione auto non paga i danni?
  26. Quando l'assicurazione risarcisce il colpo di frusta?
  27. Rc Familiare: cos'è e come funziona
  28. Revisione auto: cos'è e come funziona
  29. Rottamazione auto: cosa c'è da sapere
  30. Sanzioni per cellulare alla guida: legge e sanzioni
  31. Scatola nera auto: cos'è e come funziona
  32. SIC-ANIA: la banca dati delle assicurazioni veicoli
  33. Smarrimento targa auto: cosa fare e tempi di consegna
  34. Visura PRA: cos'è e come ottenerla
  35. Assicurazione a km: cosa è e come funziona?
  36. Assicurazione incidente all'estero: cosa fare
  37. Attestato di rischio o ATR
  38. Auto storiche
  39. Classe CU Conversione Universale
  40. Classe di merito: cos’è e come si calcola
  41. Come richiedere un risarcimento
  42. Conservare la classe di merito in caso di cambio del veicolo
  43. Conservare la classe di merito in caso di incidente
  44. Cos'è una polizza
  45. Cosa fare in caso di furto
  46. Cosa fare in caso di incidente
  47. Cos’è e come funziona il bonus malus
  48. Documenti da tenere in auto: quali sono obbligatori?
  49. Esclusione e rivalsa
  50. Eventi atmosferici
  51. Franchigia assoluta
  52. Franchigia relativa
  53. Il massimale di una polizza assicurativa
  54. Il tagliando auto o contrassegno
  55. Incidente con veicoli esteri
  56. Kasko a primo rischio
  57. Kasko a secondo rischio
  58. Kasko a valore intero
  59. La franchigia nelle assicurazioni
  60. La legge sulla RCA
  61. Limitazioni sulla copertura assicurativa
  62. Lo scoperto assicurativo
  63. Polizza Mini Kasko
  64. Premio assicurativo
  65. Prima di assicurarsi
  66. RC Auto e Moto: le regole per risparmiare
  67. Riattivare una polizza
  68. Rinuncia alla rivalsa
  69. Sospensione Polizza Auto: cos’è e come funziona
  70. Assicurazione auto a rate: come funziona
  71. Assicurazione auto giornaliera: come funziona e quanto costa
  72. Assicurazione auto elettrica: cosa sapere
  73. Assicurazione cointestata: come funziona e vantaggi
  74. Assicurazione auto disabili: come accedere alle agevolazioni
  75. Assicurazione per neopatentati: come funziona e come risparmiare
  76. Come immatricolare un'auto nuova
  77. Codice della strada 2020: cosa è cambiato
  78. Come compilare il CID
  79. Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve
  80. Come rinnovare la patente
  81. Cambio gomme: quando e come va effettuato
  82. Bollo auto: calcolo, scadenza e pagamento
  83. Bollo auto ibride ed elettriche: cos'è e quali sono le agevolazioni

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Scopri le garanzie accessorie auto

RC Auto: offerte da 113€* Fai un PREVENTIVO