Collisione con animale selvatico: cosa copre l'assicurazione?

Incidente con animale selvatico: cosa copre la garanzia?

L'incidente con un animale selvatico è purtroppo una situazione sempre più comune sul territorio italiano in regione di tratti stradali che percorrono foreste, boschi, zone collinari e tanti altri contesti in cui ci sono animali che vivono in natura allo stato libero. Le conseguenze possono essere importanti non solo per la bestia, ma anche per la vettura e per le persone che si trovavano a bordo.

C'è da sottolineare anche che la giurisprudenza in questo genere di situazioni non prevede un approccio univoco per cui il risarcimento dei danni e la relativa copertura non è automatica. Infatti bisogna far riferimento a tutte le possibili casistiche che possono presentarsi per valutare nel merito.

Per mettersi al riparo da ogni circostanza la migliore soluzione è quella di rivolgersi alla propria compagnia assicurativa e attivare la garanzia accessoria conosciuta, per l'appunto, con il nome di Collisione animali domestici. Si tratta di una polizza facoltativa che si può aggiungere all'obbligatoria copertura di responsabilità civile auto.

Ci sono vari approcci perché esistono compagnie assicuratrici che coprono da tutti i danni causati da collisioni con animali selvatici con la kasko oppure con la kasko collisione.

La copertura prevede la possibilità di ottenere un risarcimento dei danni materiali e diretti subiti dal veicolo. Nella casistica rientrano anche i danni agli accessori di serie stabilmente fissati e a tutte le parti elettriche che sono state danneggiate durante la collisione. Naturalmente l'evento deve essere avvenuto all'interno del territorio italiano perché le polizze di compagnia italiane sono attive soltanto nel nostro Paese. Inoltre è indispensabile anche che la strada sia aperta al pubblico e quindi non privata e perfettamente asfaltata.

Collisione animale selvatico: quando l'assicurazione non paga?

Ci sono alcune situazioni in cui l'assicurazione non paga in caso di collisione animale selvatico nonostante si abbia attivato questa garanzia accessoria.

Molti dei casi in cui ciò avviene riguardano l'atteggiamento del guidatore e le condizioni del veicolo:

  • la prima circostanza è quella in cui il conducente si ritrova a guidare senza patente perché ad esempio è stata ritirata per un'infrazione precedente oppure è scaduta e ci si è dimenticati di rinnovarla;
  • altra situazione per cui la compagnia assicuratrice a cui ci si è rivolti non paga per l'avvenuta collisione con un animale selvatico è la partecipazione a una competizione sportiva. L'auto è prevista per il trasporto delle persone e non certamente per prendere parte a questo genere di circostanze; 
  • non è prevista la copertura anche quando il conducente ha un atteggiamento poco virtuoso e in particolare ha un tasso alcolico maggiore di quanto previsto dalla legge oppure ha fatto utilizzo di stupefacenti e psicofarmaci con tutte le influenze negative del caso

Ci sono delle circostanze che riguardano le caratteristiche del veicolo che ad esempio viene utilizzato senza la revisione periodica, così come previsto e stabilito dagli obblighi di legge. Inoltre c'è da aggiungere che la copertura collisioni animali selvatici non è attiva quando l'evento avviene in autostrada oppure quando il conducente non si ferma immediatamente per prestare intervento di soccorso all'animale.

Va anche precisato che la compagnia non paga i danni riportati dal veicolo quando quest'ultimo viene utilizzato su una strada non specificamente destinata alla circolazione dei mezzi come ad esempio i sentieri di montagna.

Cosa fare in caso di collisione con l'animale selvatico

Dopo l'avvenuta collisione bisogna sincerarsi che tutti i passeggeri presenti in auto e in qualsiasi altro veicolo stiano bene e non abbiano riportato danni.

In secondo luogo occorre mettere l'auto in sicurezza per non intralciare la circolazione dei veicoli e quindi ci si rende conto dei dati della situazione dell'animale coinvolto. Eventualmente si può contattare un servizio di assistenza veterinaria per un pronto soccorso immediato e soprattutto effettuare delle fotografie per poter valutare nel merito la dinamica.

Le foto vanno fatte ai danni riportati dall'auto all'animale selvatico se questo ovviamente non è fuggito e il luogo in cui è venuto il tutto. Fatto questo si deve allertare la polizia stradale oppure eventualmente il corpo forestale affinché si presti supporto all'animale selvatico.

Se non si dispone di una tutela accessoria come la collisione animali selvatici si può tentare di ottenere comunque il risarcimento dei danni rivolgendosi al gestore della strada oppure all'ente proprietario. 

Incidente con animale selvatico e domestico: cosa cambia?

Nella gestione dal punto di vista burocratico di un incidente causato da un improvviso attraversamento di un animale è importante stabilire se si tratti di un animale selvatico oppure domestico.

Infatti se si dispone la copertura collisioni animali selvatici, evidentemente in caso di animali domestici non sarà previsto il risarcimento danni.

Inoltre qualora non si disponga di copertura la responsabilità di quanto accaduto deve essere valutata con diversi interlocutori. Se ad esempio l'urto avviene con un animale domestico di proprietà di un privato, bisogna rivolgersi al proprietario per richiedere il risarcimento danni. Se invece questo avviene in un contesto pubblico con animali selvatici senza aver però la tutela accessoria, bisognerà richiedere risarcimento danni alla Regione di appartenenza.

Contenuti della sezione

  1. Assicurazione sul prestito: come funziona
  2. Assicurazione viaggio Cuba: come funziona e cosa copre
  3. Assicurazione viaggio USA: la copertura sanitaria negli Stati Uniti
  4. Collisione con animale selvatico: cosa copre l'assicurazione?
  5. Cosa copre l'assicurazione sulla patente?
  6. Fideiussione assicurativa: cos'è e come funziona
  7. Polizza infortuni sul lavoro: cos'è e cosa copre
  8. Assicurazione attività sportive: come funziona e cosa copre
  9. La polizza di assicurazione: definizione e caratteristiche
  10. Diritto alle informazioni precontrattuali
  11. Il rinnovo della polizza
  12. Assicurazione sanitaria per viaggi in Inghilterra: come funziona
  13. L'estinzione della polizza
  14. Assicurazione per viaggi in Thailandia: come funziona
  15. Tipi di danno coperti dalle polizze
  16. Danno materiale o danno alle cose
  17. Polizza viaggi over 65: come funziona e cosa copre
  18. Assicurazione viaggio: cosa copre e come funziona
  19. Danno fisico o danno alle persone
  20. I documenti da portare con sé in viaggio
  21. L'inabilità temporanea
  22. L'invalidità permanente
  23. Danno patrimoniale
  24. Danno biologico
  25. Danni morali
  26. Danno punitivo
  27. Danni contro terzi
  28. La procedura di risarcimento
  29. Denuncia di sinistro
  30. Azione diretta del danneggiato
  31. Diritto di accesso agli atti
  32. Il risarcimento: tempi e modalità
  33. Normativa del risarcimento diretto
  34. Il perito assicurativo
  35. Norme sulla perizia assicurativa
  36. Assicurare il proprio bagaglio
  37. Assistenza sanitaria e spese mediche in viaggio
  38. Assicurazione annullamento viaggio: quando e perché conviene
  39. Assicurazione sci e vacanze sulla neve
  40. Le polizze multi-viaggio

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »
RC Auto: offerte da 113€* Fai un PREVENTIVO