02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve

Cos'è la Carta Verde Assicurazione Auto

Cosa c'è di meglio di programmare un bel viaggio in auto in una capitale straniera? Partendo in auto si ha la certezza di potersi spostare senza vincoli e in totale autonomia. Però, forse non tutti sanno che alcuni paesi richiedono che, dal punto di vista assicurativo, sia presenta la Carta Verde o quello che comunemente viene chiamato Foglio Verde. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Si tratta di un documento fondamentale per chi si reca all'estero in quanto rappresenta il certificato internazionale di assicurazione che garantisce la copertura in caso di danni provocati da piccoli incidenti quando si è alla guida in un paese straniero. Nel momento in cui si è muniti della Carta Verde si può entrare in totale spensieratezza nel paese di destinazione poiché si ha la totale copertura assicurativa per quanto riguarda la responsabilità civile obbligatoria. In pratica, il possesso di questo documento trasferisce la copertura assicurativa in un paese diverso da quello in cui la polizza è stata sottoscritta. Sul documento ovviamente sono riportati tutti gli estremi della polizza e ogni ulteriore dato necessario a identificare il veicolo ed il proprietario dello stesso.

Dove è necessario il possesso della Carta Verde Assicurazioni

Fino a qualche anno fa, il possesso della Carta Verde per viaggiare all'estero con la propria auto era necessario nella maggior parte dei paesi stranieri. In virtù della sempre maggiore integrazione avvenuta tra i vari stati, specie in quelli dell'Unione Europea, molti paesi non richiedono più che per circolare all'interno del proprio territorio con un veicolo straniero si sia in possesso della Carta Verde Assicurazioni. L'elecon dei paesi che seguono non richiedono la Carta Verde per entrare con il proprio veicolo nel loro paese ma semplicemente che si detenga il certificato di assicurazione della compagnia assicurativa italiana:

  • Andorra
  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Gran Bretagna
  • Grecia
  • Irlanda
  • Islanda
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Norvegia
  • Olanda
  • Polonia
  • Portogallo
  • Repubblica Ceca
  • Repubblica Slovacca
  • Romania
  • Serbia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera Ungheria

Ci sono poi altri paesi, invece, che richiedono necessariamente il possesso di questo documento integrativo del certificato di assicurazione per garantire la libera circolazione del veicolo straniero nel proprio territorio. Vediamo quali sono:

  • Albania
  • Azerbaigian
  • Bosnia Erzegovina
  • Bielorussia
  • Israele
  • Moldavia
  • Macedonia
  • Montenegro
  • Russia
  • Turchia

Finalità della Carta Verde

Lo scopo per cui si è resa necessaria l'emissione di questo documento è stato quello di offrire una tutela molto estesa per chi viaggia con la propria auto all'estero e, allo stesso tempo, di facilitare il risarcimento dei danni che dovessero verificarsi in caso di sinistro. L'attuale normativa che disciplina tutte le casistiche è frutto di un accordo tra i vari Stati che hanno sancito l'istituzione di un organismo superiore che è l'ufficio nazionale di ogni stato interessato all'accordo e che ha, tra i vari compiti, anche quello di dare validità al documento. In Italia l'organismo che si occupa di questi adempimenti è l'Ufficio Centrale Italiano (UCI) e come tutti gli altri organismi degli altri stati aderenti effettua la sua attività sotto la supervisione del COB (Council Of Bureaux), con sede a Bruxelles e che oltre a funzioni di controllo esegue anche attività di coordinamento e di relazioni tra i diversi enti.

Come si ottiene la Carta Verde

Richiedere la Carta Verde non richiede particolari difficoltà in quanto basterà semplicemente rivolgersi alla propria compagnia assicurativa che provvederà a rilasciare il documento, sotto la responsabilità dell'UCI, per poter circolare nei paesi esteri. Anzi, talune compagnia provvedono a rilasciarla contestualmente al rilascio della polizza e del certificato di assicurazione senza alcun costo aggiuntivo. La validità della Carta Verde segue quella della polizza assicurativa cui è associata. In ogni caso, prima di procedere alla richiesta, è opportuno prendere tutte le informazioni possibili sul paese che si andrà a visitare, in quanto le compagnie assicurative hanno facoltà di non comprendere uno o più paesi esteri. Nei casi in cui ci si debba recare in un paese che non accetta la Carta Verde sarà necessario procedere alla stipula di una specifica polizze prima di recarsi nel paese straniero. 

Vota la guida:
Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 8 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 16/01/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Contenuti della sezione

  1. Assicurazione a km: quando conviene
  2. Assicurazione auto a rate: come funziona
  3. Assicurazione auto per un giorno: come funziona
  4. Assicurazione neopatentati: come funziona
  5. Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve
  6. Cointestare l’auto: come funziona l’assicurazione
  7. Come compilare il CID
  8. Come immatricolare un'auto nuova
  9. Come rinnovare la patente
  10. Cos'è l'attestato di rischio elettronico
  11. Decreto Bersani: le novità in ambito assicurativo
  12. Disdetta assicurazione: come cambiare compagnia
  13. Foglio rosa: assicurazione per la guida
  14. Guida esperta, libera o esclusiva: come scegliere
  15. Punti della patente: verifica saldo, decurtazione e recupero
  16. Revisione auto: cos'è e come funziona
  17. Rottamazione auto: cosa c'è da sapere
  18. Scatola nera auto: cos'è e come funziona
  19. Attestato di rischio o ATR
  20. Auto storiche
  21. Bonus-malus: come funziona
  22. Classe CU Conversione Universale
  23. Come richiedere un risarcimento
  24. Conservare la classe di merito in caso di cambio del veicolo
  25. Conservare la classe di merito in caso di incidente
  26. Cos'è una polizza
  27. Cosa fare in caso di furto
  28. Cosa fare in caso di incidente
  29. Cosa fare in caso di sinistro
  30. Esclusione e rivalsa
  31. Eventi atmosferici
  32. Franchigia assoluta
  33. Franchigia relativa
  34. I documenti da portare sempre in auto
  35. Il massimale di una polizza assicurativa
  36. Il tagliando auto o contrassegno
  37. Incidente all'estero: cosa fare
  38. Incidente con veicoli esteri
  39. Kasko a primo rischio
  40. Kasko a secondo rischio
  41. Kasko a valore intero
  42. La classe di merito
  43. La franchigia nelle assicurazioni
  44. La legge sulla RCA
  45. Limitazioni sulla copertura assicurativa
  46. Lo scoperto assicurativo
  47. Polizza Mini Kasko
  48. Premio assicurativo
  49. Prima di assicurarsi
  50. RC Auto e Moto: le regole per risparmiare
  51. Riattivare una polizza
  52. Rinuncia alla rivalsa
  53. Sospendere una polizza

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Scopri le garanzie accessorie auto

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.