02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Visura PRA: cos'è e come ottenerla

La visura auto è un documento che può essere definito l'anagrafica di un veicolo: al suo interno, infatti, sono riportate le specifiche tecniche dell'auto, i dati relativi a tutti i precedenti intestatari della vettura nonché eventuali note relative ad aspetti giuridici legati all'auto. Questo documento si richiede al PRA: vediamo come, quali sono i tempi e quanto costa.

Cos'è la visura PRA

Nel settore delle auto si parla di visura PRA proprio perché questo documento va richiesto al Pubblico Registro Automobilistico, che lo rilascia su richiesta del proprietario del veicolo. Si possono distinguere due differenti richieste di visura PRA, ossia quella per targa e quella nominativa.

La visura per targa permette di risalire alle specifiche tecniche di un'auto effettuando la ricerca tramite il numero di targa. Si potranno pertanto ottenere tutte le informazioni specifiche a quell'unico veicolo, compreso il nominativo del proprietario. Se, invece, si effettua una visura nominativa si potranno avere informazioni storiche e tecniche su tutte le auto intestate a una stessa persona.

La visura targa

Questa visura è quella maggiormente richiesta e riporta tutte le informazioni relative sia all'auto che al proprietario. Per quanto riguarda l'auto saranno pertanto indicati la marca e il modello, il tipo di cilindrata e i cavalli e, naturalmente, il numero di telaio. Ancora, questo documento riporta la data di acquisto, ossia dell'atto di vendita, nonché la presenza di eventuali fermi amministrativi o ipoteche, sequestri o pignoramenti. Infine, vengono riportati tutti i dati del proprietario, ossia nome e cognome, luogo e data di nascita e residenza.

Quando si tratta di un'auto aziendale, saranno inoltre riportati tutti i dati relativi all'azienda, quindi la ragione sociale e la sede principale dell'azienda. Infine, in caso di auto in leasing, la visura riporterà anche i dati del conducente.

La visura nominativa

Quando si fa richiesta al PRA di una visura nominativa bisognerà specificare se si è interessati al documento storico o dello stato attuale. Il primo, infatti, riporterà l'elenco dei vari veicoli che un proprietario ha avuto nell'arco della propria vita mentre nel secondo sono riportati esclusivamente quelli posseduti allo stato attuale, ossia alla data in cui si fa richiesta della visura.

A cosa serve la visura PRA?

La visura PRA è un documento di particolare importanza perché rappresenta uno strumento che permette di conoscere nel dettaglio le specifiche tecniche di un auto, ma anche i dati del proprietario e la presenza di eventuali problemi amministrativi o giuridici sull'auto stessa. Pertanto, quando si vuole acquistare un'auto usata, rappresenta un elemento di particolare importanza, da richiedere soprattutto quando non si conosce chi vende l'auto e non si vuole rischiare un acquisto problematico.

Tramite la richiesta della visura, infatti, oltre a tutte le informazioni di cui si è parlato in precedenza, si potrà avere la certezza dell'iscrizione del veicolo al PRA e assicurarsi della correttezza delle informazioni rilasciate dal venditore.

Richiedere la visura

Per richiedere la visura è possibile operare in due modi: online oppure di persona, presso gli uffici dell'ACI che offrono il servizio PRA.

La procedura online può essere effettuata tramite il sito ACI oppure su altri portali autorizzati a rilasciare questo tipo di documento. A seconda del portale selezionato si dovrà cercare il servizio specifico di Visura PRA e compilare il modulo online con i campi obbligatori, ossia i dati anagrafici del richiedente e quelli del veicolo per il quale si richiede la visura. Va ricordato che la visura può essere rilasciata solo per i veicoli che sono regolarmente registrati presso la banca dati dei veicoli non commerciali.

Infatti, non è possibile fare ricerche su veicoli come roulotte, ciclomotori di cilindrata 50 cc o mezzi agricoli in quanto si tratta di veicoli non registrati nella banca dati. Ancora, per tutti i veicoli immatricolati in data antecedente al 1992 potrebbero esserci problemi nel rilevare la visura online in quanto potrebbero non essere presenti nel registro telematico del PRA. Pertanto in tal caso si potrà richiedere la visura solo presso gli uffici e non online.

Quanto costa richiedere la visura PRA?

La visura può avere costi differenti a seconda che si tratti di quella relativa alla targa o alla nominativa, se la si richiede online o presso gli uffici. Va sottolineato che la richiesta della visura tramite piattaforma online potrà essere pagata solo tramite il sistema PagoPa, ossia in modalità elettronica e tracciabile.

Come già evidenziato, il costo può variare a seconda del portale che si utilizza e in alcuni casi il servizio può essere gratuito. In questo caso bisogna specificare che non si potrà godere di informazioni complete relative all'auto o alla persona, visto che queste vengono garantite solo dalle visure rilasciate dagli uffici territoriali dell'ACI-PRA o dal sito ACI, nella sezione PRA.

Tutti gli altri portali, pur proponendo soluzioni gratuite, non permettono di ottenere un quadro completo e dettagliato dell'anagrafica di un veicolo. Ad esempio si potranno conoscere la regione di appartenenza dell'auto, oppure la cilindrata e il tipo di alimentazione ma non altre informazioni tecniche e giuridico-amministrative. Si tratta comunque di dati che, in alcuni casi, possono essere sufficienti alle proprie esigenze e permettono quindi un buon risparmio sulla spesa per la richiesta del documento.

Vota la guida:
Valutazione media: 4,3 su 5 (basata su 13 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 25/01/2021

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Contenuti della sezione

  1. Assicurazione a km: quando conviene
  2. Assicurazione auto a rate: come funziona
  3. Assicurazione auto disabili: come accedere alle agevolazioni
  4. Assicurazione auto elettrica: cosa sapere
  5. Assicurazione auto giornaliera: come funziona e quanto costa
  6. Assicurazione per neopatentati: come funziona e come risparmiare
  7. Bollo auto ibride ed elettriche: cos'è e quali sono le agevolazioni
  8. Bollo auto: calcolo, scadenza e pagamento
  9. Cambio gomme: quando e come va effettuato
  10. Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve
  11. Codice della strada 2020: cosa è cambiato
  12. Cointestare l’auto: come funziona l’assicurazione
  13. Come compilare il CID
  14. Come immatricolare un'auto nuova
  15. Come rinnovare la patente
  16. Cos'è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso
  17. Cos'è l'attestato di rischio elettronico
  18. Decreto Bersani: le novità in ambito assicurativo
  19. Disdetta assicurazione: come cambiare compagnia
  20. Documento Unico di Circolazione: di cosa si tratta
  21. Eccesso di velocità: limiti, sanzioni e tolleranza
  22. Foglio rosa: assicurazione per la guida
  23. Guida esperta, libera o esclusiva: come scegliere
  24. Negoziazione assistita obbligatoria: cosa sapere
  25. Punti della patente: verifica saldo, decurtazione e recupero
  26. Revisione auto: cos'è e come funziona
  27. Rottamazione auto: cosa c'è da sapere
  28. Sanzioni per cellulare alla guida: legge e sanzioni
  29. Scatola nera auto: cos'è e come funziona
  30. Smarrimento targa auto: cosa fare e tempi di consegna
  31. Visura PRA: cos'è e come ottenerla
  32. Attestato di rischio o ATR
  33. Auto storiche
  34. Bonus-malus: come funziona
  35. Classe CU Conversione Universale
  36. Come richiedere un risarcimento
  37. Conservare la classe di merito in caso di cambio del veicolo
  38. Conservare la classe di merito in caso di incidente
  39. Cos'è una polizza
  40. Cosa fare in caso di furto
  41. Cosa fare in caso di incidente
  42. Cosa fare in caso di sinistro
  43. Esclusione e rivalsa
  44. Eventi atmosferici
  45. Franchigia assoluta
  46. Franchigia relativa
  47. I documenti da portare sempre in auto
  48. Il massimale di una polizza assicurativa
  49. Il tagliando auto o contrassegno
  50. Incidente all'estero: cosa fare
  51. Incidente con veicoli esteri
  52. Kasko a primo rischio
  53. Kasko a secondo rischio
  54. Kasko a valore intero
  55. La classe di merito
  56. La franchigia nelle assicurazioni
  57. La legge sulla RCA
  58. Limitazioni sulla copertura assicurativa
  59. Lo scoperto assicurativo
  60. Polizza Mini Kasko
  61. Premio assicurativo
  62. Prima di assicurarsi
  63. RC Auto e Moto: le regole per risparmiare
  64. Riattivare una polizza
  65. Rinuncia alla rivalsa
  66. Sospendere una polizza

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Scopri le garanzie accessorie auto

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO