02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Revisione auto: cos'è e come funziona

Costi e scadenze revisione auto

La revisione auto è un obbligo previsto dalla legge, esattamente come per la polizza assicurativa. Tutti i veicoli in circolazione periodicamente devono essere controllate, per la garantire la sicurezza degli automobilisti. Ecco cos'è la revisione auto e come funziona.

Cos'è la revisione auto

La revisione auto consiste in un attento monitoraggio del mezzo in circolazione, da effettuare con cadenza prestabilita in base all'anzianità del mezzo. Il veicolo viene sottoposto a controlli che riguardano il funzionamento meccanico, con particolare riferimento ai freni, alle sospensioni, alle luci, alla frizione, alle emissioni di gas. Si tratta di una misura di tutela sociale, che si basa sul concetto di sicurezza comune e di difesa dell'ambiente, in quanto i mezzi sono in diverse misure inquinanti, anche a livello sonoro. In tal senso viene verificata anche la rumorosità della marmitta, che se danneggiata potrebbe superare i livelli consentiti per legge, oltre a mettere in pericolo il guidatore e gli altri automobilisti. Ulteriori controlli riguardano la coincidenza del numero del telaio con quello riportato sulla carta di circolazione e anche il fatto che sia ben leggibile. Sempre in base ai principi di sicurezza vengono testati anche i sistemi di pulizia (come il tergicristalli anteriore e posteriore) nonché gli avvisatori acustici, primo fra tutto il clacson. Nelle auto dotate di sensori per il parcheggio e per l'avvicinamento pericoloso a persone o cose accade lo stesso. In vista della revisione auto è necessario accertarsi che il mezzo sia in buone condizioni, anche dal punto di vista della carrozzeria, in quanto potrebbe non essere superata per i danni esterni. A questi si aggiungono le buone condizioni dei cristalli, la presenza degli accessori utili in caso di avaria (cric, triangolo, ruota di scorta) e l'accertamento che gli stessi siano efficienti.

Come funziona la revisione auto

La revisione auto si può effettuare presso le officine e i centri meccanici autorizzati dal Ministero dei Trasporti oppure direttamente alla Motorizzazione Civile. Nel primo caso il costo è di 65,68 euro per tutti i veicoli, mentre nel secondo è di 45 euro. In genere la revisione dell'auto e degli altri mezzi viene effettuata presso un'officina autorizzata, in quanto i tempi sono meno lunghi e il tutto avviene in circa 20-30 minuti. Nel caso in cui si volesse richiedere la revisione auto presso la Motorizzazione Civile, sarà necessario fare una prenotazione direttamente nella sede provinciale e quindi tornare il giorno in cui viene fissato l'appuntamento. In questo caso potrebbe essere necessario attendere il proprio turno per la fila che si crea. Per tutti i mezzi nuovi la prima revisione deve avvenire a distanza di 4 anni, rispettando il mese in cui l'auto è stato immatricolata. In seguito la cadenza è biennale e fa sempre riferimento al mese riportato sul bollino che viene apposto sulla carta di circolazione. Di solito l'officina dove è stata effettuata l'ultima revisione auto ha cura di inviare un avviso scritto per tempo, in modo che i proprietari dei mezzi possano organizzarsi per evitare di andare oltre la scadenza. La revisione va fatta anche ai ciclomotori, agli autocaravan e ai mezzi che superano i 3500 k. Le stesse scadenze non riguardano i mezzi per il trasporto pubblico, come autobus, ambulanze, rimorchi e anche taxi ed NCC. In questi casi la revisione va fatta ogni anno.

L'esito della revisione

La revisione auto può avere un esito positivo o negativo. Negli ultimi anni sono state apportate importanti modifiche agli impianti di controllo e monitoraggio per i test degli autoveicoli, tra cui la ripresa video della revisione stessa. Tale misura è stata presa per contrastare possibili abusi e per evitare che le auto non in regola possano comunque passare il test e tornare su strada. In tal modo l'officina è responsabile dell'esito sul mezzo, che viene comunque dato in base ai testi effettuati tramite computer. Nel caso in cui l'esito sia negativo è possibile ripetere la revisione, in quanto l'officina segnalerà quali sono le anomalie e dove effettuare eventuali riparazioni e controlli. In tal caso l'auto ha il permesso di circolare ancora per un mese, il tempo necessario di provvedere a quello che non va. Ci può anche essere il caso in cui all'auto viene sospeso il permesso di circolare e dovrà rimanere in officina, anche in una scelta dello stesso proprietario, ma trasportata con un carro attrezzi a sue spese, per provvedere alla riparazione. Nel caso in cui lo stesso automobilista non volesse procedere con gli adeguati provvedimenti al mezzo, dovrà rottamare il veicolo.

Sanzioni per la revisione auto scaduta

Può succedere che l'automobilista dimentichi o non esegua la revisione auto e per tale motivo incorrere in pesanti sanzioni, anche pecuniarie, a seguito di un controllo delle Forze dell'Ordine. L'importo della multa varia da 159 a 639 euro e la cifra potrebbe salire di molto, se la revisione non viene effettuata da diversi anni. Le altre sanzioni riguardano il ritiro della carta di circolazione, che viene sospesa fino a quando non verrà effettuata la revisione e, ovviamente, superata. Nel caso in cui l'auto circoli comunque nonostante l'intimazione a effettuarla al più presto, la multa è compresa tra 1842 euro e 7.369 euro, alla quale si aggiunge anche il fermo amministrativo del mezzo per 3 mesi.

La revisione auto straordinaria

La revisione auto straordinaria viene disposta d'ufficio dalla Motorizzazione Civile quando il mezzo ha riportato dei danni tali, che potrebbero compromettere la sicurezza pubblica. Allo stesso modo anche le Forze dell'Ordine, a seguito di un controllo durante il quale verificano che l'auto è in condizioni meccaniche precarie, anche per quanto riguarda la carrozzeria e le emissioni, possono ordinare la revisione straordinaria. Il costo di quest'ultima è pari a quella consueta, sia presso la Motorizzazione Civile che nelle officine autorizzate.

Vota la guida:
Valutazione media: 4,9 su 5 (basata su 15 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 15/09/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Contenuti della sezione

  1. Assicurazione a km: quando conviene
  2. Assicurazione auto a rate: come funziona
  3. Assicurazione auto disabili: come accedere alle agevolazioni
  4. Assicurazione auto per un giorno: come funziona
  5. Assicurazione neopatentati: come funziona
  6. Bollo auto ibride ed elettriche: cos'è e quali sono le agevolazioni
  7. Bollo auto: calcolo, scadenza e pagamento
  8. Cambio gomme: quando e come va effettuato
  9. Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve
  10. Cointestare l’auto: come funziona l’assicurazione
  11. Come compilare il CID
  12. Come immatricolare un'auto nuova
  13. Come rinnovare la patente
  14. Cos'è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso
  15. Cos'è l'attestato di rischio elettronico
  16. Decreto Bersani: le novità in ambito assicurativo
  17. Disdetta assicurazione: come cambiare compagnia
  18. Eccesso di velocità: limiti, sanzioni e tolleranza
  19. Foglio rosa: assicurazione per la guida
  20. Guida esperta, libera o esclusiva: come scegliere
  21. Punti della patente: verifica saldo, decurtazione e recupero
  22. Revisione auto: cos'è e come funziona
  23. Rottamazione auto: cosa c'è da sapere
  24. Sanzioni per cellulare alla guida: legge e sanzioni
  25. Scatola nera auto: cos'è e come funziona
  26. Smarrimento targa auto: cosa fare e tempi di consegna
  27. Attestato di rischio o ATR
  28. Auto storiche
  29. Bonus-malus: come funziona
  30. Classe CU Conversione Universale
  31. Come richiedere un risarcimento
  32. Conservare la classe di merito in caso di cambio del veicolo
  33. Conservare la classe di merito in caso di incidente
  34. Cos'è una polizza
  35. Cosa fare in caso di furto
  36. Cosa fare in caso di incidente
  37. Cosa fare in caso di sinistro
  38. Esclusione e rivalsa
  39. Eventi atmosferici
  40. Franchigia assoluta
  41. Franchigia relativa
  42. I documenti da portare sempre in auto
  43. Il massimale di una polizza assicurativa
  44. Il tagliando auto o contrassegno
  45. Incidente all'estero: cosa fare
  46. Incidente con veicoli esteri
  47. Kasko a primo rischio
  48. Kasko a secondo rischio
  49. Kasko a valore intero
  50. La classe di merito
  51. La franchigia nelle assicurazioni
  52. La legge sulla RCA
  53. Limitazioni sulla copertura assicurativa
  54. Lo scoperto assicurativo
  55. Polizza Mini Kasko
  56. Premio assicurativo
  57. Prima di assicurarsi
  58. RC Auto e Moto: le regole per risparmiare
  59. Riattivare una polizza
  60. Rinuncia alla rivalsa
  61. Sospendere una polizza

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Scopri le garanzie accessorie auto

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.