Assicurazione auto giornaliera: come funziona e quanto costa

Molte sono le soluzioni proposte dalle compagnie assicurative per gli automobilisti, per andare incontro alle diverse necessità e per fare in modo di offrire un'esperienza il più possibile personalizzata per ogni cliente.

Non tutte però mettono a disposizione una polizza assicurativa giornaliera, probabilmente perché tra le varie assicurazioni possibili è quella più particolare e adatta a poche occasioni. Per decidere se stipulare un simile contratto assicurativo, la prima cosa da fare e avere uno sguardo di insieme su questo comodo metodo, caratterizzato come qualunque altra soluzione da pregi e difetti.

Vediamo dunque che cos'è esattamente l'assicurazione auto 24 ore, come funziona, quanto costa e quali sono i vantaggi e gli svantaggi da prendere in considerazione prima di effettuare una scelta.

Sommario

Come funziona l'assicurazione auto giornaliera

La stipula di una simile polizza avviene come qualunque altra assicurazione auto, ma ha come caratteristiche principali quella di durare solo l'arco di una giornata e quella di adattarsi a esigenze molto peculiari e occasionali.

Proprio per questa sua particolarità, l'assicurazione auto 24 ore si adatta a chi deve avere una copertura assicurativa molto limitata e per cui una normale assicurazione temporanea rappresenta uno spreco.

I vantaggi di una simile scelta risiedono soprattutto nella sua natura di assicurazione a tempo estremamente limitato e nel fatto che può essere sottoscritta in tempi rapidi su un veicolo non assicurato, vecchio e che viene rimesso in moto dopo lunghissimi periodi di inattività. I clienti che necessitano di questo tipo di polizza per spostare un'auto su strada senza il bisogno di effettuare una vera e propria assicurazione di lunga durata e senza incorrere in guai legali.

Quando conviene l'assicurazione giornaliera?

L'assicurazione giornaliera conviene quando non sono disponibili targhe di prova o carri attrezzi, se si vuole portare a casa un'auto appena acquistata, o la si vuole guidare per un giorno soltanto, in attesa di sottoscrivere una polizza annuale.

Può essere utile anche durante i trattativi di vendita, in caso il potenziale cliente abbia voglia di guidare l'auto per provarla, o se è necessario portare una vecchia auto non più assicurata, oppure ancora se si tratta di un veicolo particolare che deve raggiungere una meta per un evento o un'esposizione.

I motivi, dunque, possono essere svariati e necessitano di una soluzione comoda e il più possibile in linea con le esigenze del cliente.

La polizza assicurativa riesce a soddisfare questo genere di richiesta e a coprire il veicolo per un arco di 24 ore. Accanto ai vantaggi dell'assicurazione auto 1 giorno ci sono ovviamente alcuni svantaggi che potrebbero essere facilmente ignorati da chi necessitasse di questa soluzione in modo sicuro, ma che potrebbero anche rappresentare un ostacolo e che potrebbero far scivolare la decisione dell'acquirente verso soluzioni più convenienti.

Quanto costa l'assicurazione per un giorno

Il principale svantaggio è il costo dell'assicurazione auto 1 giorno, che risulta essere un po' eccessivo se confrontato con una qualsiasi polizza annuale e temporanea e che dipende dall'età del cliente, dalla data di immatricolazione del veicolo e da molti altri dati personali. In genere ammonta a circa il 15% dell'intero costo del premio di un anno, un sesto del totale, un prezzo abbordabile se questo tipo di polizza viene stipulata in casi molto rari, ma sconveniente per coprire veicoli che devono essere utilizzati in più di un'occasione.

Un'ottima alternativa per coloro che volessero utilizzare il proprio periodo per periodi di tempo limitato è l'assicurazione temporanea, che può andare da un minimo di cinque giorni a un massimo di sei mesi.

Qualunque sia la scelta del consumatore, la soluzione migliore è sempre quella di informarsi adeguatamente presso fonti autorevoli o chiedere informazioni alla propria compagnia assicurativa, in grado di fornire informazioni corrette e di fare preventivi accurati.

Contenuti della sezione

  1. Contratto Base RC auto
  2. Cos'è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso
  3. Cos'è l'attestato di rischio elettronico
  4. Decreto Bersani: le novità in ambito assicurativo
  5. Disdetta assicurazione: come cambiare compagnia
  6. Documento Unico di Circolazione: di cosa si tratta
  7. Eccesso di velocità: limiti, sanzioni e tolleranza
  8. Foglio rosa: assicurazione per la guida
  9. Guida esperta, libera o esclusiva: come scegliere
  10. Negoziazione assistita obbligatoria: cosa sapere
  11. Punti della patente: verifica saldo, decurtazione e recupero
  12. Rc Familiare: cos'è e come funziona
  13. Revisione auto: cos'è e come funziona
  14. Rottamazione auto: cosa c'è da sapere
  15. Sanzioni per cellulare alla guida: legge e sanzioni
  16. Scatola nera auto: cos'è e come funziona
  17. Smarrimento targa auto: cosa fare e tempi di consegna
  18. Visura PRA: cos'è e come ottenerla
  19. Assicurazione a km: quando conviene
  20. Attestato di rischio o ATR
  21. Auto storiche
  22. Classe CU Conversione Universale
  23. Classe di merito: cos’è e come si calcola
  24. Come richiedere un risarcimento
  25. Conservare la classe di merito in caso di cambio del veicolo
  26. Conservare la classe di merito in caso di incidente
  27. Cos'è una polizza
  28. Cosa fare in caso di furto
  29. Cosa fare in caso di incidente
  30. Cosa fare in caso di sinistro
  31. Cos’è e come funziona il bonus malus
  32. Esclusione e rivalsa
  33. Eventi atmosferici
  34. Franchigia assoluta
  35. Franchigia relativa
  36. I documenti da portare sempre in auto
  37. Il massimale di una polizza assicurativa
  38. Il tagliando auto o contrassegno
  39. Incidente all'estero: cosa fare
  40. Incidente con veicoli esteri
  41. Kasko a primo rischio
  42. Kasko a secondo rischio
  43. Kasko a valore intero
  44. La franchigia nelle assicurazioni
  45. La legge sulla RCA
  46. Limitazioni sulla copertura assicurativa
  47. Lo scoperto assicurativo
  48. Polizza Mini Kasko
  49. Premio assicurativo
  50. Prima di assicurarsi
  51. RC Auto e Moto: le regole per risparmiare
  52. Riattivare una polizza
  53. Rinuncia alla rivalsa
  54. Sospensione Polizza Auto: cos’è e come funziona
  55. Assicurazione auto a rate: come funziona
  56. Assicurazione auto giornaliera: come funziona e quanto costa
  57. Assicurazione auto elettrica: cosa sapere
  58. Assicurazione cointestata: come funziona e vantaggi
  59. Assicurazione auto disabili: come accedere alle agevolazioni
  60. Assicurazione per neopatentati: come funziona e come risparmiare
  61. Come immatricolare un'auto nuova
  62. Codice della strada 2020: cosa è cambiato
  63. Come compilare il CID
  64. Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve
  65. Come rinnovare la patente
  66. Cambio gomme: quando e come va effettuato
  67. Bollo auto: calcolo, scadenza e pagamento
  68. Bollo auto ibride ed elettriche: cos'è e quali sono le agevolazioni

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Scopri le garanzie accessorie auto

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO