02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Kasko a primo rischio

Non tutte le tasche possono permettersi una polizza Kasko del tipo a valore intero e c'è da dire che d'altra parte non tutti i veicoli necessitano di una copertura assicurativa così totale. Per fortuna, la formula assicurativa Kasko può essere applicata anche a condizioni meno dispendiose, con varianti decisamente più economiche per quanto riguarda il costo del premio assicurativo. Le polizze Kasko a primo rischio per fare un esempio rappresentano una buona soluzione di compromesso per l'automobilista che vuole accedere ad una copertura assicurativa di tipo Kasko rimanendo nell'ambito di prezzi contenuti.

Infatti, grazie all'imposizione di un limite massimo (massimale) al risarcimento dei danni che possono essere rimborsati dall'assicurazione per il sinistro al proprio veicolo, si può pagare un premio sensibilmente più basso di quello richiesto per una polizza Kasko a valore intero. Si è coperti solo per una parte del valore del veicolo, ma il costo del premio è decisamente più contento. Per farsi un'idea: per avere diritto a una copertura assicurativa con risarcimento fino a 3000 euro il premio assicurativo, con molte compagnie di assicurazione, può scendere anche sotto i 100 euro, una cifra quindi decisamente accessibile.

Le polizze Kasko a primo rischio possono essere di due tipi: le polizze Kasko a primo rischio assoluto e le polizze kasko a primo rischio relativo, divise nelle due categorie a seconda di come viene calcolato il massimale al di sotto del quale deve essere garantito il risarcimento. Nella polizza Kasko a primo rischio assoluto il calcolo del massimale viene effettuato al momento della stipula della polizza auto, delineandolo a prescindere dal valore commerciale del veicolo. Al momento della firma ci si mette d'accordo per un livello di copertura, che rimarrà invariato, senza tenere conto del valore commerciale del veicolo e del suo degrado anno dopo anno. Nella Kasko a primo rischio relativo il calcolo per il massimale invece si deve effettuare in termini percentuali rispetto al valore dell'automobile. È un tipo di polizza un po' meno costosa perché tiene conto anche dell'usura e della svalutazione che subisce il veicolo anno dopo anno. A questo valore percentuale corrisponde il massimale che l'assicurazione rimborserà in caso di incidente.

Vota la guida:
Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 12 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 15/09/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Contenuti della sezione

  1. Assicurazione a km: quando conviene
  2. Assicurazione auto a rate: come funziona
  3. Assicurazione auto disabili: come accedere alle agevolazioni
  4. Assicurazione auto per un giorno: come funziona
  5. Assicurazione neopatentati: come funziona
  6. Bollo auto ibride ed elettriche: cos'è e quali sono le agevolazioni
  7. Bollo auto: calcolo, scadenza e pagamento
  8. Cambio gomme: quando e come va effettuato
  9. Carta Verde Assicurazione: cos'è e quando serve
  10. Cointestare l’auto: come funziona l’assicurazione
  11. Come compilare il CID
  12. Come immatricolare un'auto nuova
  13. Come rinnovare la patente
  14. Cos'è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso
  15. Cos'è l'attestato di rischio elettronico
  16. Decreto Bersani: le novità in ambito assicurativo
  17. Disdetta assicurazione: come cambiare compagnia
  18. Eccesso di velocità: limiti, sanzioni e tolleranza
  19. Foglio rosa: assicurazione per la guida
  20. Guida esperta, libera o esclusiva: come scegliere
  21. Punti della patente: verifica saldo, decurtazione e recupero
  22. Revisione auto: cos'è e come funziona
  23. Rottamazione auto: cosa c'è da sapere
  24. Sanzioni per cellulare alla guida: legge e sanzioni
  25. Scatola nera auto: cos'è e come funziona
  26. Smarrimento targa auto: cosa fare e tempi di consegna
  27. Attestato di rischio o ATR
  28. Auto storiche
  29. Bonus-malus: come funziona
  30. Classe CU Conversione Universale
  31. Come richiedere un risarcimento
  32. Conservare la classe di merito in caso di cambio del veicolo
  33. Conservare la classe di merito in caso di incidente
  34. Cos'è una polizza
  35. Cosa fare in caso di furto
  36. Cosa fare in caso di incidente
  37. Cosa fare in caso di sinistro
  38. Esclusione e rivalsa
  39. Eventi atmosferici
  40. Franchigia assoluta
  41. Franchigia relativa
  42. I documenti da portare sempre in auto
  43. Il massimale di una polizza assicurativa
  44. Il tagliando auto o contrassegno
  45. Incidente all'estero: cosa fare
  46. Incidente con veicoli esteri
  47. Kasko a primo rischio
  48. Kasko a secondo rischio
  49. Kasko a valore intero
  50. La classe di merito
  51. La franchigia nelle assicurazioni
  52. La legge sulla RCA
  53. Limitazioni sulla copertura assicurativa
  54. Lo scoperto assicurativo
  55. Polizza Mini Kasko
  56. Premio assicurativo
  57. Prima di assicurarsi
  58. RC Auto e Moto: le regole per risparmiare
  59. Riattivare una polizza
  60. Rinuncia alla rivalsa
  61. Sospendere una polizza

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto »
Assicurazione moto Preventivo Moto »

Scopri le garanzie accessorie auto

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.