02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Mondo Assicurazioni

Tranquillità economica, un bene da tutelare

Assicurare il proprio reddito: una ricerca di Zurich

3 novembre 2016
Tranquillità economica, un bene da tutelare

In tempi di incertezza anche la tranquillità economica della propria famiglia diventa un bene da proteggere. A sottolineare come tale convinzione si stia diffondendo è Zurich Insurance Group che, in collaborazione con la Smith School of Enterprise and Environment dell’Università di Oxford, ha pubblicato i risultati della seconda parte della Ricerca internazionale sul rischio di perdita del reddito condotta in undici Paesi nel mondo.
Secondo l’analisi è aumentata la percezione di una maggiore precarietà economica della società attuale: l’invecchiamento della popolazione, un mercato del lavoro caratterizzato da forme contrattuali sempre più flessibili e sistemi di welfare pubblici sotto pressione spingono quindi a correre ai ripari. 
Il campione di intervistati è pessimista riguardo la possibilità di ricevere aiuti da parte dello Stato: in particolare la maggioranza del campione intervistato in ciascun Paese coinvolto dall’indagine ritiene che i contributi statali non aumenteranno nei prossimi cinque anni.
Dall’analisi di Zurich emerge inoltre come vi sia una domanda non ancora soddisfatta di protezione assicurativa sul reddito. Ben il 52% degli intervistati, tra coloro che non hanno ancora sottoscritto una copertura, si è dichiarato interessato all’acquisto di un prodotto assicurativo che tuteli il proprio reddito, come ad esempio una polizza salute
La scelta di sottoscrivere una polizza in grado di fornire un supporto economico quando necessario, dipende non tanto però dal livello di educazione finanziaria quanto piuttosto dall’esperienza  vissuta sulla propria pelle. 
La ragione principale alla base del mancato acquisto di una polizza, rimane tuttavia quella del costo, percepito spesso come troppo alto. Un dato contradditorio in realtà poiché, in media, gli intervistati affermano di essere disposti a pagare il 5% del proprio reddito mensile ovvero un importo ben al di sopra del costo di un prodotto assicurativo di protezione del reddito.
Altra nota dolente segnalata dall’indagine è il cosiddetto gap di genere che esiste ancora in circa metà dei Paesi in cui sono state condotte le interviste in particolare in tutti quegli Stati in cui la domanda di protezione del reddito è più bassa. In media quasi un terzo del campione possiede già una forma di copertura. Solitamente si tratta di uomini e nella maggior parte delle famiglie chi si assicura è solo il lavoratore da cui dipende il reddito dell’intero nucleo. I lavoratori che hanno un contratto di lavoro a tempo pieno sono i più assicurati a dimostrazione di quanto il rischio di incertezza economica sia percepito anche da chi oggi gode di una situazione di relativa tranquillità.


 

Vota la la news:
Valutazione media: 3,9 su 5 (basata su 7 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Altre news:

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.