02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Mondo Assicurazioni

Tra un mese scatta il cambio gomme invernali

Obbligo previsto fino al 15 aprile

16 ottobre 2019
Tra un mese scatta il cambio gomme invernali

Manca ancora un mese al momento in cui bisognerà mettere mano alle misure di sicurezza contro i guai della brutta stagione. Dal 15 novembre, infatti, scatta l'obbligo di avere a bordo le catene oppure di montare gli pneumatici invernali solo se si percorrono certe strade o se le condizioni meteo lo rendono necessario. L'obbligo dura fino al 15 aprile. Per molti è solo un triste onere a cui adempiere, ma in realtà ne va della sicurezza alla guida: aumentano la tenuta e diminuiscono gli spazi di frenata quando la temperatura scende sotto i 7/8 gradi. L'obiettivo di questa misura è avere meno sinistri, in modo che ne benefici chi sta in auto e anche l'Rc auto. Non a caso, con guidatori un po' più virtuosi, secondo l'Ania, l'assicurazione auto è diminuita del 28,6% dal 2012 al 2019 con premio medio a 405 euro.

Le sanzioni per chi non rispetta l'obbligo dipendono dal tipo di strada su cui si è commessa l'infrazione. Nei centri abitati si va da 41 a 169 euro, ridotti a 28,70 euro se si paga entro cinque giorni. Sulle autostrade e sulle strade extraurbane, principali o assimilate, se si viene beccati senza catene o pneumatici appositi si paga da 85 euro a 338 (59,50 euro se si paga entro cinque giorni). Se viene accertata la violazione, il proprietario del mezzo non può proseguire la marcia: se lo fa rischia, oltre alla sanzione amministrativa, la decurtazione di tre punti della patente.

Sulla carta di circolazione sono indicate le misure delle gomme da montare. Il ministero dei Trasporti, con circolare n.1.049 del 17 gennaio 2014, ha comunque chiarito che chiunque monti pneumatici tipo m+s (mud+snow, cioè fango+neve) con un codice di velocità inferiore a quanto viene indicato sulla carta di circolazione, può viaggiare con questi pneumatici montati dal 15 ottobre al 15 maggio. Viene, cioè, concesso un mese in più, prima e dopo l'entrata in vigore dell'ordinanza, in modo da effettuare il rimontaggio degli pneumatici di tipo estivo, quelli con le caratteristiche prestazionali di serie.

Dal 16 maggio al 14 ottobre, dunque, si possono usare pneumatici m+s soltanto se la carta di circolazione specifica che questo pneumatico, come quelli di serie, non ha codici di velocità inferiori ai codici riportati in carta di circolazione. L'infrazione a questa normativa comporta sanzioni pecuniarie salate (da 419 euro a 1.682 euro), il ritiro della carta di circolazione e l'invio del veicolo alla revisione. E comunque, girare d'estate con le gomme invernali è decisamente sconsigliato: le prestazioni degli pneumatici sono molto inferiori alla norma.

Vota la la news:
Valutazione media: 4,3 su 5 (basata su 13 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 18/11/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Franco Canevesio.

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.