Tra assicurazioni e tecnologia: come sarà il 2022 dell'Insurtech

Sempre più necessarie nuove competenze

26 gennaio 2022
Tra assicurazioni e tecnologia: come sarà il 2022 dell'Insurtech

Investimenti in crescita, più collaborazione tra startup e compagnie assicurative, digitalizzazione nei settori tradizionali ed emersione di nuovi ecosistemi: sono le previsioni per il 2022 formulata dall'Italian Insurtech Association per il 2022.

Investimenti e startup

Dopo un 2021 che ha visto un incremento del 460%, la crescita degli investimenti insurtech è destinata a proseguire: si stima che possano passare dai 280 milioni di euro ad oltre 500 milioni, trainati dai fondi di investimento stranieri e dallo sviluppo di nuovi progetti.

Circa un quinto degli investimenti dovrebbe convogliarsi verso le startup che fondono tecnologia e assicurazione, per un valore attorno ai 100 milioni che quintuplicherebbe la raccolta del 2021. Resta però ancora molto il terreno da recuperare: Francia (con 650 milioni lo scorso anno) e Gran Bretagna (800 milioni) sono lontane.

Le startup – prevede l'IIA – saranno coinvolte sempre più spesso: se nel 2021 aveva collaborato con le giovani società tecnologiche il 65% delle compagnie assicurative, nel 2022 la quota dovrebbe superare il 90%. In altre parole: sarà la norma.

Le novità: dal turismo spaziale al metaverso

Ci sono nuovi e nuovissimi settori che sono destinati a crescere: turismo spaziale, identità digitali, eSport, realtà virtuale, criptovalute e nuovi modi di socializzare online, come promesso dal metaverso di Facebook. L'IIA stima che le polizze digitali provenienti da nuovi ecosistemi come questi raddoppieranno rispetto al 2021.

Le polizze digitali

La salute si confermerà centrale anche nel comparto assicurativo, che dovrebbe essere caratterizzato dall'arrivo di nuovi operatori specializzati. Sul mercato italiano le polizze digitali nel segmento salute potrebbero arrivare al 7% del totale entro il 2030.

Il crescente spazio del digitale riguarderà anche la mobilità, con l'analisi dei dati che porterà le compagnie a personalizzare le offerte assicurative, e il comparto bancario: secondo l'IIA, nel 2022 triplicherà (passando da una decina a circa trenta) il numero degli istituti che distribuiscono polizze digitali.

Nuove opportunità di lavoro

Vista la crescita e le prospettive future, l'insurtech avrà sempre più fame di nuove competenze e rappresenterà un'opportunità professione.

“Il settore assicurativo – sottolinea l'IIA - conta un grave gap in termini di competenze tecnologiche e digitali”. Un divario che rischia di “limitare la capacità del settore di sviluppare nuovi prodotti e servizi in linea con le esigenze di un consumatore sempre più digitale”. Emergerà quindi una “nuova figura dell’assicuratore, che deve avere competenze in grado di coniugare data science, intelligenza artificiale, ingegneria matematica”.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO