Mondo Assicurazioni

Stress: quando la vacanza non basta, serve uno specialista

Favorevoli soprattutto donne e under 30

22 luglio 2021
Stress: quando la vacanza non basta, serve uno specialista

Tempo d’estate, tempo di relax dopo un anno ancora difficile per effetto della pandemia. Ma non sempre basta “staccare la spina” per qualche giorno per ripartire con più energie.

Lo sanno bene tutti quegli italiani che hanno deciso di occuparsi della propria forma sia fisica, stipulando polizze salute o tornando a fare sport a, sia mentale, cercando un supporto professionale per uscire da situazioni di ansia, stress e difficoltà personali.

Secondo l’ultima ricerca dell’Osservatorio Reale Mutua sul welfare, condotta dall’istituto Nextplora su un campione rappresentativo della popolazione italiana, più di un connazionale su due (pari al 56% della popolazione) pensa che potrebbe essere utile rivolgersi a uno psicologo o uno psicoterapeuta per migliorare la condizione mentale e gestire situazioni complesse.

Obiettivo principale: gestire l’ansia

A maturare la scelta di rivolgersi a un professionista per tutelare la propria salute mentale sarebbero in particolare le donne e gli under 30, che rappresentano rispettivamente il 64% e 65% degli interpellati.

A spingere gli italiani a rivolgersi a uno psicologo è soprattutto l’ansia (35%), una condizione assai diffusa nel Paese. La gestione di questo problema è diventata infatti prioritaria rispetto a tutto il resto: i problemi di coppia vengono considerati prioritari solo dal 9%.

Tra le altre questioni da affrontare con un esperto vi sono anche quelle legate agli aspetti caratteriali e della personalità (11%), le dinamiche connesse all’attività lavorativa (11%) e le difficoltà e i timori per la salute dei propri cari (7%).

Nonostante l’emergere di questi bisogni all’interno della popolazione, lo psicologo resta ancora un tabù. Tra i motivi vi sono l’imbarazzo (31%), ma anche la scarsa sensibilità al tema (22%) e una certa tendenza a sottovalutare l’importanza della sfera mentale nella propria vita (20%).

Cure: più servizi da remoto e a costi più bassi

Chi dimostra maggiore sensibilità sul tema della salute mentale, fornisce anche indicazioni più precise sulle modalità di accesso preferite a questa tipologia di cure.

Ben uno su tre (31%) vorrebbe che fosse il datore di lavoro a mettere a disposizione lo psicologo come forma di welfare aziendale. Molti vorrebbero anche una maggiore presenza di psicologi e psicoterapeuti in ospedali, cliniche e ambulatori (20%).

E c’è chi pensa che persino la tecnologia possa aiutare a superare certe barriere e incentivare il ricorso a questi professionisti grazie ai servizi di videoconsulto (17%), utilizzabili da remoto.

Tra gli altri aspetti ritenuti fondamentali in quest’ambito al primo posto si colloca la relazione che si instaura col professionista (38%), seguito dalla possibilità di contenere i costi della prestazione (36%) e di ridurre i tempi di attesa (21%).

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO