Seconda mano alla guida: l'auto usata accelera

Lombardia e Lazio fanno da traino

15 ottobre 2021
Seconda mano alla guida: l'auto usata accelera

Dopo un 2020 nero per le auto (usate e non solo), nel 2021 aumenta la compravendita dei mezzi di seconda mano. Ad agosto è stata superata la soglia dei due milioni di passaggi di proprietà da inizio anno. I numeri si avvicinano così a quelli del periodo pre-Covid: la distanza rispetto ai primi otto mesi del 2019 è appena del 2,1%.

I dati arrivano dal portale AutoScout24, che nella sua analisi evidenzia come il mercato dell'usato sia stato favorito anche dall'imbuto produttivo delle vetture nuove.

Usato ma giovane

L’Italia è uno dei Paesi europei che avrebbe più bisogno di rinnovare il proprio parco-auto (perché è uno dei più datati). Da questo punto di vista, l'usato non ha lo stesso impatto del nuovo, ma la sua salute è comunque un dato positivo.

Per auto usate, infatti, non si intendono solo macchine vecchie e con emissioni ambientali alte, ma anche vetture di nuova generazione. Quasi la metà dell’offerta attualmente presente sul mercato è infatti rappresentata da auto Euro 6, con meno di sei anni di vita.

Tipologie e prezzi

Gli italiani continuano a prediligere l’acquisto di auto diesel, che attirano un acquisto su due. Se le auto a benzina rappresentano il 30% circa del mercato, quelle ibride o elettriche sono acquistate solo nel 2% circa dei casi.

Il modello più desiderato è la Volkswagen Golf, dato in linea con le preferenze del passato. Al crescere della domanda aumenta anche il prezzo medio, pari a 18.370 euro, con un incremento del +12,6% (cioè circa 2 mila euro) rispetto allo stesso periodo del 2020.

Gli acquisti regione per regione

Tra le regioni, ai primi posti si piazzano Lombardia (300.836 passaggi di proprietà), il Lazio (206.456), la Campania (187.776), la Sicilia (176.727) e il Veneto (151.515).

L'incremento maggiore si registra invece in Calabria e Basilicata (entrambe +5,2%) e Sardegna (+5,1%). In pesante calo, invece, Trentino-Alto Adige (-15,2%) ed Emilia Romagna (-9%).

Bonus e crisi dei microchip

L'accelerazione dell'usato è in parte dovuta alle difficoltà produttive di microchip. Gli impianti non riescono a soddisfare la domanda di componenti decisive ormai anche a bordo. Senza, non si potrebbe, per esempio, abbassare il finestrino con il pulsante o avere dei sensori per il parcheggio.

La loro carenza ha quindi frenato la produzione delle auto in tutto il mondo e, di conseguenza, le immatricolazioni. Con la ripresa della mobilità, una parte dei clienti intenzionati all'acquisto si è quindi rivolta alla seconda mano, attivando anche la corrispondente stipula di polizze assicurative.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO