02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Mondo Assicurazioni

Riparazioni auto: partito il tavolo di lavoro

Cosa prevede la legge sulla Concorrenza

15 marzo 2018
Riparazioni auto: partito il tavolo di lavoro

In tanti settori, dalla verifica del buon funzionamento di una caldaia per il riscaldamento al rifacimento di un impianto elettrico, l’intervento di un tecnico per effettuare una riparazione viene accompagnato da un certificato di corretta installazione. Nel caso della riparazione di un’auto, invece, anche a seguito di un grave sinistro, non esiste alcun obbligo di rilascio di una certificazione da parte dei tecnici. Per quanto l’integrità di un veicolo sia importante ai fini della sicurezza della circolazione stradale, molti automobilisti si affidano spesso a personale poco preparato pur di risparmiare qualche euro sul costo finale dell’intervento.

Ma la legge sulla concorrenza, entrata in vigore lo scorso agosto, potrebbe introdurre su questo fronte importanti novità.

Il Legislatore infatti prevede che d’intesa tra associazioni dei consumatori, assicuratori e autoriparatori “vengano definite le linee guida finalizzate a determinare gli strumenti, le procedure, le soluzioni realizzative e gli ulteriori parametri tecnici per l’effettuazione delle riparazioni a regola d’arte da parte delle imprese di autoriparazione abilitate ai sensi della legge 5 febbraio 1992 n.122 sulla base di criteri oggettivi e riscontrabili”.

In sostanza, la norma prevede che vengano definiti dei criteri per arrivare a tracciare i contorni di riparazioni “a regola d’arte” delle auto. Difficile per ora capire quale sarà l’esito finale di tale consultazione e se l’introduzione di tali parametri potrà ad esempio incidere o meno sul costo della polizza Rc auto ma, a poco più di sei mesi dall’entrata in vigore della norma, ben diciassette associazioni dei consumatori si sono già messe al lavoro.

Ospitate dal ministero dello Sviluppo Economico, si sono riunite per la prima volta lo scorso 2 marzo, insieme a una delegazione di Federcarrozzieri e, per ora, con il ruolo di semplice spettatore dell’Istituto di Vigilanza sulle compagnie assicurative.

Il prossimo incontro ci sarà il 23 marzo e potrebbe prevedere anche il coinvolgimento sia di esponenti dell’Ania, l’associazione che rappresenta le compagnie assicurative, sia di alcune assicurazioni che hanno manifestato un interesse diretto per le tematiche del tavolo.

Uniche grande assenti, almeno per ora, le case automobilistiche: nonostante infatti siano gli stessi produttori di auto a stabilire linee guida molto stringenti per la riparazione dei loro veicoli, per ora non si fa alcun cenno ad un loro eventuale coinvolgimento.

Vota la la news:
Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 7 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 28/03/2020 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.