02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Mondo Assicurazioni

Rc auto: preoccupazione numero uno per gli automobilisti

L'Ivass interviene per aiutare i consumatori

1 maggio 2020
Rc auto: preoccupazione numero uno per gli automobilisti

L’rc auto è risultata essere la principale preoccupazione per i consumatori durante l'emergenza coronavirus, almeno tra quelle del settore assicurazioni. Che sia da rinnovare oppure da sospendere, in virtù del fermo attività e del lockdown che limita lo spostamento e l’uso dell’automobile, che così è rimasta ferma per un lungo periodo, l'rc auto è in cima ai pensieri degli automobilisti, insomma.

Interviene l'Ivass. Per questo, spinto dalle segnalazioni e dai reclami degli utenti, l'Ivass si è attivato per cercare di intervenire sulle principali difficoltà assicurative vissute dagli utenti. Già dal mese di marzo, l'istituto di vigilanza sulle assicurazioni ha avviato una rilevazione giornaliera delle richieste arrivate tramite reclami e contact center, intercettando le esigenze più diffuse tra gli utenti durante il periodo di emergenza in modo da valutare le possibili azioni da attuare contribuendo alla risoluzione dei problemi.

Due le priorità per i consumatori. “Sono emerse due priorità per i consumatori, entrambe relative all’rc auto. La prima, è la difficoltà a rinnovare la polizza nei tempi previsti in virtù delle restrizioni alla circolazione, la seconda riguarda la difficoltà di sospendere le polizze in corso d’efficacia visto il divieto di circolazione dei veicoli”, scrive l’Ivass. I consumatori possono usufruire sia della proroga per stipulare la nuova polizza che della sospensione di quella che hanno già sottoscritto, due istanze prese in considerazione dal decreto legge Cura Italia. Vediamo in dettaglio cosa succede.

Proroga dei termini per stipulare la nuova polizza. La validità della garanzia dell'rc auto è stata prorogata di 30 giorni successivi alla scadenza, al posto dei consueti 15 giorni. Il nuovo termine di 30 giorni, chiarisce il decreto, viene applicato sia ai contratti scaduti e non ancora rinnovati che ai contratti che scadono tra il 21 febbraio 2020 e il 31 luglio 2020.

Sospensione del contratto rc auto. Su richiesta dell’assicurato, i contratti di rc auto possono venire sospesi per il periodo indicato dall'assicurato stesso e comunque fino al 31 luglio 2020. La sospensione è valida dal giorno in cui la compagnia assicurativa ha ricevuto la richiesta: in danno dell'assicurato, comunque, possono essere applicate penali o oneri di qualsiasi tipo. La durata dei contratti a cui è stata applicata la sospensione viene prorogata di un numero di giorni uguale a quelli di sospensione, senza alcun onere per l’assicurato. Durante il periodo di sospensione, il veicolo non può circolare e non può nemmeno stazionare su una strada pubblica o su un'area equiparata alla strada pubblica, visto che è temporaneamente privo di assicurazione obbligatoria.

Vota la la news:
Valutazione media: 3,7 su 5 (basata su 8 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 10/08/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.