02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Mondo Assicurazioni

Rc auto: gli assicurati puntano sul digitale

Nei prossimi tre anni i guidatori sceglieranno delle Rc auto sempre più “connesse”

28 dicembre 2016
Rc auto: gli assicurati puntano sul digitale

Nei prossimi tre anni i guidatori sceglieranno delle Rc auto sempre più “connesse”. Ecco quanto emerso dall’ultima ricerca condotta da Deloitte, importante realtà nell’ambito dei servizi professionali per le imprese, che come ogni anno si è occupata di analizzare l’andamento delle assicurazioni a livello europeo, concentrandosi con un maggiore focus sulle note offerte “Pay how you drive” (PHYD) che letteralmente significa “paga come guidi”.
La tendenza che emerge da questa indagine è piuttosto chiara: gli automobilisti italiani e più in generale europei stanno impostando un diverso rapporto con la propria compagnia assicurativa. Il desiderio alla base è quello di riuscire ad ottenere degli sconti sul premio della propria assicurazione auto e, in cambio di ciò, i guidatori sono disposti a condividere con la compagnia i numerosi dettagli relativi al proprio stile di guida personale.
È stato infatti stimato che nel 2020 queste particolari assicurazioni riusciranno a guadagnare molto terreno, il 17% circa del mercato a livello europeo, il che rappresenta un guadagno pari a 15 miliardi di euro; nel nostro Paese riusciranno a raggiungere il 27%, il che significa un incredibile balzo in avanti specialmente se si considera che, attualmente, le polizze auto connesse rappresentano il 15% dell’intero mercato assicurativo.
L’analisi elaborata da Deloitte mette anche in luce una stretta correlazione tra coloro che desiderano cambiare compagnia e chi predilige le polizze connesse. I clienti però hanno anche delle precise aspettative rispetto all’assicurazione digitale: oltre ai prezzi competitivi un ruolo importante è rivestito dagli aspetti legati alla privacy e alla gestione dei numerosi dati personali. Non ultimo anche l’aspetto dei servizi offerti, tra cui ad esempio l’assistenza stradale gratuita o il recupero del veicolo in caso di furto. Diffidenza invece sul fronte dei social network: sono pochi gli assicurati che vedono di buon occhio l’uso di questi canali da parte delle compagnie per la raccolta di informazioni.
 

Vota la la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Altre news:

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Francesca Lauritano.

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.