Mondo Assicurazioni

Patente, la UE pronta a introdurre nuovi criteri per il rilascio

Lo scopo è quello di coniugare sicurezza stradale e libertà di circolazione

20 maggio 2021
Patente, la UE pronta a introdurre nuovi criteri per il rilascio

L’Unione Europea è pronta a riscrivere le regole che stabiliscono i criteri necessari per ottenere il rilascio o il rinnovo delle patenti di guida.

In questo momento gli sforzi sono concentrati nel capire quale direzione prendere per coniugare sicurezza stradale, con la sottoscrizione anche della polizza Rc Auto, e libertà di circolazione.

Nel quadro di questi cambiamenti, l’Etsc (European Transport Safety Council, Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti), organismo no profit al quale aderisce anche l’Automobile Club d’Italia, ha presentato uno studio che fa emergere alcuni aspetti da considerare al momento di stabilire nuovi criteri tra cui ad esempio l’esistenza o meno di un legame tra lo stato di salute e il numero di incidenti causati.

Più attenzione alle condizioni di salute…

Il primo punto evidenziato dallo studio Etsc è la necessità di valutare l’idoneità alla guida dei candidati non più solo in base all’età, ma soprattutto in relazione alle loro specifiche condizioni di salute.

In pratica sotto la lente di ingradimento potrebbero finire alcune situazioni ben precise finora trattate in maniera diversa a seconda dei Paesi membri della Ue tra cui l’abuso di sostanze, i disturbi mentali, l’epilessia e il diabete, ritenuti tutti fattori da non sottovalutare.

Gli specialisti dell’Etsc, ad esempio, sottolineano la mancanza di dati scientifici attendibili sulle interazioni fra malattie e sinistri stradali a livello comunitario, ma una ricerca effettuata in Finlandia avrebbe invece dimostrato che il 16% degli incidenti mortali è imputabile a patologie dell’automobilista soprattutto di origine cardio-vascolare.

Secondo l’Etsc, quindi, occorre che vi siano analisi più approfondite sulle cause degli incidenti stradali da parte delle autorità nazionali preposte ai controlli.

Alle etichette dei farmaci che incidono sulla guida…

Lo studio indica i medici di famiglia come le figure in grado di identificare i soggetti a rischio e invita i Paesi membri della Ue a riservare a queste figure professionali specifici programmi formativi, coordinati a livello europeo.

Il loro ruolo è determinante anche nell’assistere pazienti e famiglie nella scelta di ridurre o interrompere del tutto l’attività di guida da parte del proprio congiunto.

A completare il quadro degli interventi possibili vi è poi la revisione dell’etichettatura dei farmaci che influiscono sulle capacità psico-fisiche dei conducenti: l’Etsc chiede che sia più ampia e più chiara, nonché supportata da specifiche campagne di sensibilizzazione.

…e alla dipendenza dall’alcool

Un aspetto tuttavia destinato a sollevare un forte dibattito è quello relativo al fenomeno della guida sotto effetto di alcol.

Pur riconoscendo che, secondo le più recenti stime, 1 incidente su 4 in Europa è imputabile a questa condizione, il Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti propone la revisione del divieto imposto dall’Unione al rilascio della patente a soggetti con comprovata dipendenza da alcol e ritiene opportuno fornire a questi automobilisti la possibilità di reintegrarsi attraverso specifici programmi di riabilitazione.

A garantire la sicurezza secondo l’Etsc sarebbe poi i nuovi sistemi di valutazione del tasso alcolemico del conducente di cui possono essere dotate le automobili che prevedono il blocco automatico del veicolo.

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO