Oltre 3 milioni di auto circolano senza manutenzione

Indagine Direct Line sulle abitudini degli automobilisti

22 aprile 2015
Oltre 3 milioni di auto circolano senza manutenzione

In tema di auto, la questione denaro prende sempre più il sopravvento, passando sopra argomenti delicati come la sicurezza e lasciando indietro questioni pure spinose come l'Rc auto, da sempre croce (e poca delizia) degli automobilisti di casa nostra. Il tema dei soldi rientra alla grande, infatti, anche all'interno dell'indagine del Centro studi e documentazione di Direct Line da cui emerge un dato preoccupante: sono salite a oltre 3 milioni le auto che circolano sulle strade italiane e su cui non viene effettuata nemmeno la manutenzione ordinaria.

Il dato choc, che viene fuori da un'analisi realizzata su un campione di oltre 1.000 automobilisti, fornisce indicazioni interessanti quanto preoccupanti. Dall'indagine risulta, infatti, che gli automobilisti italiani sono consapevoli di quanto sia necessario effettuare la manutenzione del proprio mezzo, per questioni di sicurezza e di mantenimento in vita dell'automobile: eppure, il 12% del campione dichiara apertamente di non effettuare alcuna manutenzione della propria autovettura e questo sia a causa dei costi troppo alti sia del fatto che l'automobile, magari considerata ormai vecchia, non varrebbe la spesa di una manutenzione accurata che comporterebbe un certo investimento di denaro. Più precisamente, il 7% degli automobilisti di casa nostra dichiara apertamente che, possedendo un'auto vecchia, non vale più la pena investirci del denaro mentre, per fortuna, soltanto il 5% degli automobilisti sostiene di non curarsi più della manutenzione della propria vettura, pur sottovalutando apertamente il fattore di rischio che deriva da questo comportamento.

Prende piede il fai da te. Il dato è preoccupante visto che, per quanto concerne i costi di manutenzione, nel 2012 soltanto il 34% degli automobilisti li considerava cari, mentre oggi il dato è triplicato, arrivando a toccare il 93%. Secondo l'indagine, in Italia è sempre più diffusa, inoltre, l'abitudine a organizzarsi, occupandosi da soli della manutenzione dell'auto: il 60% degli automobilisti fa così, e anche questo risulta alla fine un dato preoccupante, stante il fatto che il “fai da te” in un tema così delicato può causare danni che si possono ritorcere sugli automobilisti virtuosi. In dettaglio, la ricerca evidenzia che il 23% degli automobilisti ricorre sempre al fai da te mentre il 17% vi ricorre soltanto per la manutenzione più semplice, il 13% affida la manutenzione dell'auto al proprio partner e il 7% si occupa direttamente soltanto di operazioni ordinarie, senza intervenire con eventuali smontaggi o sostituzioni di parti meccaniche.

L'automobilista “sfiduciato”. Sempre secondo il Centro studi di Direct Line, mentre nel 2012 ben il 94% degli automobilisti italiani giudicava che il tagliando fosse assolutamente necessario, oggi la percentuale è scesa al 69%: più precisamente, in realtà, solo il 40% degli intervistati ritiene che il tagliando sia imprescindibile per la sicurezza del veicolo, mentre il 29% pensa sia un evento connaturato con la vita della macchina. La new entry del 2015 è quella degli automobilisti che si ritengono “sfiduciati”: quel 19% che, insomma, adempie comunque ai propri obblighi, pur considerando inutile qualsiasi spesa relativa alla manutenzione dell'auto.

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Franco Canevesio.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO