L'Rc auto sale? Eliminiamo il risarcimento diretto

La proposta del Movimento Consumatori

19 April 2024
L'Rc auto sale? Eliminiamo il risarcimento diretto

L'Rc auto continua a salire. L’onere per i consumatori resta ingiustamente elevato tanto che il Movimento Consumatori chiede, senza tanti giri di parole, l'eliminazione del risarcimento diretto. In pratica, il movimento sottolinea la necessità di una revisione del sistema legislativo per garantire un trattamento equo agli assicurati, in particolare dopo la pandemia covid-19.

Rc auto: Ivass, +6,5 anno su anno

Che i costi dell'Rc auto continuino a crescere lo attesta l’ultimo bollettino Ivass che, per gennaio 2024, indica un costo medio di 389 euro e, a febbraio 2024, di 395 euro: un amento su base annua del 6,5%. In sostanza un prezzo medio leggermente inferiore a quello pre-pandemia.

Da oltre vent’anni, sottolineano i consumatori, in Italia si assiste a interventi che dovrebbero ridurre i risarcimenti nel settore assicurativo: la logica sottostante, però, è sempre stata quella di mitigare le tensioni finanziarie sulle compagnie assicurative stabilizzando i premi. Nonostante queste misure, però, resta il fatto che l’Italia detiene il primato, decisamente poco invidiabile, dei premi assicurativi più alti d'Europa.

Disparità troppo evidenti

Il Movimento Consumatori mette in risalto come, alla fine dei conti, la disparità tra obiettivi legislativi e risultati ottenuti dai consumatori sia evidente. Mentre le compagnie assicurative continuano a incrementare i loro profitti, dicono i consumatori, i cittadini sono alle prese con premi esorbitanti che non accennano a diminuire.

La crescita maggiore si registra ad Aosta +11%, Bergamo +9,10%, Piacenza +9,20%, Trani +9,10%. Tra Aosta e Napoli c'è un differenziale di 252 euro.

Cambiare subito

Il Movimento Consumatori si è mobilitato per chiedere al governo italiano un cambiamento: in primis, con un intervento legislativo che elimini il risarcimento diretto e smantelli le clausole che penalizzano ingiustamente gli assicurati: le pratiche attuali, secondo il Movimento, limitano “ingiustamente” il diritto al pieno risarcimento dei danni subiti negli incidenti stradali.

MC chiede azione tempestiva al governo

“È necessario prendere atto - sottolinea il Movimento consumatori - che nel settore assicurativo sono stati sistematicamente adottati interventi legislativi volti a ridurre i risarcimenti e ciò non è più ammissibile”. Il Movimento chiede, quindi, al governo un’azione tempestiva “limitando il diritto all’integrale risarcimento del danno in caso di sinistro”.

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Franco Canevesio.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: offerte da 113€* Fai un PREVENTIVO