02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Mondo Assicurazioni

Italia pronta all'auto connessa

Mercato da oltre 1,2 miliardi di euro

3 luglio 2020
Italia pronta all'auto connessa

È arrivato il momento dell'auto connessa anche per l'Italia. Nel nostro paese, l'anno scorso, il mercato delle soluzioni studiate per l’auto intelligente è cresciuto arrivando a 1,2 miliardi di euro, in rialzo del 14% rispetto al 2018: il totale dei veicoli connessi, a questo punto, sale a 16,7 milioni, oltre il 40% delle vetture circolanti. Cosa succederà se questo tipo di auto prende il sopravvento è ancora difficile dirlo, sia dal punto di vista della sicurezza che di tariffe come l'Rc auto. Sta di fatto che il mercato sembra gradire le soluzioni smart car: oltre la metà dei consumatori, infatti, ha in programma entro i prossimi tre anni, l'acquisto di un’auto connessa. Queste sono alcune delle novità emerse dalla ricerca dell’Osservatorio smart & connected car curato dalla School of management del Politecnico di Milano.

Gli obblighi di legge funzionano da incentivo all'acquisto. Un’accelerazione all'acquisto, secondo lo studio, potrebbe arrivare dagli obblighi di legge. Una spinta potrebbe essere l’entrata in vigore della normativa sull’eCall del 2018, ossia l’avviso automatico ai soccorsi in caso di incidente, che è obbligatorio per i nuovi veicoli; l'altra, nel 2022, la normativa europea che obbliga all’adozione di sistemi adas, advanced driver assistance systems, che comprendono frenata automatica o mantenimento in corsia.

Sei automobilisti su 10 hanno già una funzione smart. Secondo l’indagine del Politecnico, più di sei utenti su dieci già ora possiedono almeno una funzionalità smart auto: il 37% degli automobilisti, per esempio, ha installate le telecamere e i sensori di posizione per facilitare le manovre in parcheggio, il 27% ha gli assistenti vocali, il 18% i sistemi di assistenza alla guida o i dispositivi per la sicurezza attiva (tipo frenata automatica in caso di emergenza) e ha pure la connettività wi-fi in auto. Secondo la ricerca, al momento, gli automobilisti acquistano queste soluzioni per i benefici legati alla comodità (37%) e alla sicurezza (34%) oppure lo fanno quando sono obbligati a sostituire il veicolo obsoleto (20%). Tra le barriere all’uso ci sono il prezzo (29%) e una scarsa percezione dei benefici che si possono avere (14%).

Più del 50% degli automobilisti italiani ha in mente di comprare un'auto connessa. Sempre secondo il report del Politecnico, oltre la metà degli automobilisti ha in progetto di acquistare un’auto connessa: il 22% lo farebbe già entro l'anno prossimo. L’interesse all’acquisto dell'auto smart è più alto se parliamo di auto elettrica (68%), anche se soltanto il 7% ha in mente di acquistarne una intelligente nei prossimi 12 mesi. Il 15% è possibilista entro tre anni, il 46%, invece, non ha ancora fissato la data dell'acquisto. Tutti, in genere, sono frenati dai prezzi giudicati troppo alti (46%): il 33% è preoccupato per la durata della batteria ma anche per la mancanza di infrastrutture adeguate (un buon 28% crede esistano poche colonnine per la ricarica mentre il 23% lamenta il fatto di non poterle installare in casa), mentre il 18% si preoccupa dei tempi di ricarica.

Auto a guida autonoma: uno su tre la vuole. Per quanto riguarda l'auto a guida autonoma, soltanto un guidatore su tre è interessato in futuro a utilizzarne una. Gli altri due automobilisti del campione hanno dubbi motivati dalla paura di perdere il controllo dell'auto (40%), scarse garanzie di sicurezza (per il 30%), mentre il 28% dichiara di preferire la guida in prima persona.

Salvadori, Politecnico: “l'auto del futuro? Intelligente e condivisa”. “L’auto del futuro avrà la connettività integrata, in modo da abilitare nuovi servizi. Non solo: oltre alla proprietà, sarà la condivisione del veicolo il nuovo modo di utilizzo. L'auto sarà intelligente e autonoma e consentirà al guidatore di dedicarsi ad altre attività. Quelle alimentate a carburante fossile, infine, saranno progressivamente sostituite dalle elettriche. Sono tutti cambiamenti che stanno avvenendo rapidamente e che coinvolgono i produttori, i fornitori di servizi, i giganti hi-tech e le startup innovative”, spiega Giulio Salvadori, direttore Osservatorio smart & connected car del Politecnico.

Vota la la news:
Valutazione media: 4,2 su 5 (basata su 12 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 04/08/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.