Incidenti stradali, cala la mortalità

Ma ancora al di sotto dei target europei

15 aprile 2022
Incidenti stradali, cala la mortalità

Non bastano i progressi fatti negli ultimi anni dagli automobilisti italiani. Continuano a esserci troppi incidenti, anche se i dati sono in calo. Secondo un'indagine di Federpneus, dal 2001 al 2020 i decessi per sinistri in Italia sono diminuiti del 66,2% passando da 7.096 a 2.395.

In vent'anni la tendenza al ribasso della mortalità stradale è stata costante: gli unici due aumenti, quelli del 2015 (+1,4%) e del 2017 (+2,9%), sono stati ampiamente recuperati. Il dato è confermato, di fatto, anche dalle tariffe Rc auto, in calo da qualche tempo a questa parte.

Target Ue a -50%

Le buone performance, però, restano sotto il target Ue per la sicurezza stradale: il decennio 2010-2020 si è concluso con il calo del 42% delle vittime ma il target Ue era fissato a -50%.

Non solo. Secondo le stime Istat, nel semestre gennaio-giugno 2021 si è registrato l'aumento del 31,3% degli incidenti stradali con lesioni a persone (65.116), l'aumento del 28,1% dei feriti (85.647) e del 22,3% delle vittime entro il trentesimo giorno dal sinistro (1.239).

Dati confortanti sul lungo periodo

Eppure, nonostante questi dati al rialzo, rimane la tendenza virtuosa di lungo periodo. Guardando, infatti, agli aggregati dell’incidentalità stradale rispetto alla media 2017-2019 tutti risultano in calo: gli incidenti stradali scendono del 22,5%, i feriti del 27,6% e i decessi del 19,8%.

Perché è calata la mortalità

Secondo Giancarlo Veronesi, presidente di Federpneus, la discesa della mortalità sulle nostre strade è dovuta in primo luogo agli interventi sulla viabilità, soprattutto con l'installazione delle rotonde. Contribuiscono al calo anche i maggiori controlli da parte della Polizia, soprattutto quelli della velocità, e il miglioramento tecnologico delle auto e degli pneumatici.

L'Ue punta sulla tecnologia adas

Proprio sulla tecnologia l'Ue fa affidamento per abbattere ulteriormente la mortalità stradale: secondo le norme a livello europeo, da quest'anno le auto che saranno prodotte dovranno essere dotate degli adas, cioè dei sistemi avanzati di assistenza alla guida come la frenata automatica d’emergenza, con riconoscimento dei pedoni.

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Franco Canevesio.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO