02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Mondo Assicurazioni

Il contante? Per il momento sotto il materasso…

Gli italiani scelgono di accumulare il risparmio sul conto

11 agosto 2020
Il contante? Per il momento sotto il materasso…

Durante il lockdown causato dall’emergenza sanitaria, secondo i dati della Banca Centrale, nel mese di marzo, gli italiani, o per meglio dire, quegli italiani che non hanno subito una riduzione delle entrate o dello stipendio, hanno messo da parte 16,8 miliardi (contro una media mensile di 3,4 miliardi), con un incremento del 254% rispetto allo stesso mese del 2019. Ma tale risparmio, non solo non sarebbe stato investito in attività finanziarie, ma sarebbe rimasto sul conto corrente come una sorta di cuscinetto per affrontare con più tranquillità i timori relativi al futuro.

Secondo uno studio condotto da Aviva Assicurazioni e The European House - Ambrosetti tale liquidità non sarebbe stata investita anche per effetto di altre due fattori: la scarsa conoscenza degli strumenti finanziari a disposizione dei cittadini e la diffidenza nei confronti delle banche e delle società finanziarie.

I dati di Banca d’Italia, rielaborati da The European House – Ambrosetti, evidenziano che sono 18,5 milioni le famiglie residenti nel Paese che non utilizzano strumenti finanziari. Un risultato dovuto anche alla scarsa fiducia nei confronti degli intermediari: secondo l’ultimo Rapporto Consob sulle scelte di investimento delle famiglie italiane, rielaborato da The European House – Ambrosetti, i “diffidenti” rappresenterebbero il 63% della popolazione. Chi invece decide di investire i suoi soldi in strumenti finanziari è ben lontano dal sentirsi a proprio agio: il 28% della popolazione valuta la propria cultura finanziaria più elevata di quello che effettivamente è, mentre l’80% sceglie il “fai da te” affidandosi ai consigli di amici, colleghi e parenti.

Tale atteggiamento, tuttavia, non sarebbe limitato alla sfera degli investimenti intesi in senso stretto, ma anche all’economia e all’educazione finanziaria nella più ampia accezione. Il fenomeno, secondo lo studio, risulterebbe evidente anche analizzando le coperture assicurative sottoscritte dagli italiani e la conoscenza dei rischi da cui tutelarsi.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dall’ Ania, l’associazione che rappresenta in Italia le compagnie assicurative, solo il 46% delle abitazioni risulta coperta da un’assicurazione contro l’incendio e in un caso su cinque si tratta di coperture sottoscritte in quanto collegate al mutuo richiesto per acquistare l’immobile.  

Vota la la news:
Valutazione media: 3,4 su 5 (basata su 6 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 25/09/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »