Dispositivi anti-abbandono: 7 famiglie su 10 devono ancora acquistarlo

Più della metà coloro che faranno richiesta del bonus

28 maggio 2020
Dispositivi anti-abbandono: 7 famiglie su 10 devono ancora acquistarlo

Con la riapertura delle attività e il ritorno al lavoro per molti italiani dal 18 maggio, molte famiglie hanno ripreso a spostarsi in auto, considerata in questo momento tra i mezzi di trasporto più sicuri a fronte della necessità di evitare contatti ravvicinati con altre persone.

In questo periodo però non solo molte assicurazioni hanno esteso la validità della polizza Rc auto per venire incontro alle richieste degli automobilisti, ma è entrata anche in vigore dal 6 marzo scorso la legge sui dispositivi anti-abbandono per chi viaggia con bambini di età inferiore a 4 anni. Da allora ad oggi, per effetto del lockdown, le famiglie che si sono adeguate ai nuovi requisiti per poter viaggiare in auto sono state tuttavia ancora poche.

Secondo un’indagine condotta da Bluon, start up ideatrice di un particolare tipo di dispositivo antiabbandono, a inizio marzo l’88% delle famiglie non si era ancora attrezzata, ma il 71% si diceva comunque intenzionato a farlo entro i tempi previsti. Un aggiornamento di questa analisi ha rivelato invece come il lockdown abbia di fatto impedito l’acquisto del dispositivo richiesto dalla legge: oggi ben 7 famiglie su 10 ne sono ancora sprovviste. Ben il 92% degli intervistati dichiara però di essere perfettamente al corrente della legge e delle sanzioni che rischia.

Tra chi non è ancora in regola, il 67% afferma che comprerà sicuramente il dispositivo anti-abbandono che ha scelto. Il 22% è ancora indeciso sul dispositivo da preferire, mentre solo il 4% afferma che non procederà all’acquisto. Per quanto riguarda invece gli incentivi fiscali messi a disposizione dal Governo, se da un lato il 53% sta valutando di farne richiesta, al contrario c’è chi non è a conoscenza di questa possibilità (18%), e un 14% di famiglie che, nonostante l’avvio della domanda, non è riuscito a completare la procedura.

Ma il tempo stringe anche perché sono molte le famiglie che hanno ripreso un minimo di attività sociale spostandosi in auto: il 43% di mamme e papà interpellati dal sondaggio ha dichiarato di voler portare i propri bimbi in visita a congiunti e/o amici, mentre il 35% intende recarsi presso spazi aperti di parchi o aree verdi.

L’impatto dell’emergenza sanitaria legata al covid-19 tuttavia si sta già traducendo in una maggiore attenzione alle pratiche di igiene adottate prima di mettersi alla guida. Anche all’interno dell’abitacolo dell’auto, infatti, il 51% è attento alla pulizia delle mani e all’uso del gel igienizzante per grandi e piccoli, il 31% utilizza sempre la mascherina e la fa indossare ai bambini, mentre il 18% pulisce accuratamente il proprio mezzo di trasporto sia prima che dopo il tragitto. Solo un 11% non ha cambiato particolarmente le proprie abitudini.

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Rosaria Barrile.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO