02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Mondo Assicurazioni

Come ti calcolo l'assicurazione auto

Il massimale dell'rc auto

7 gennaio 2013
Come ti calcolo l'assicurazione auto

L'rc auto, croce e per niente delizia degli automobilisti italiani (visti i costi pesantissimi) è obbligatoria per legge, lo sappiamo. Quello che molti non sanno è che però non è un prodotto standard, cioè non è preconfezionata: all'interno della categoria rc auto esistono una serie di particolarità che la rendono “variabile” e acquistabile con ponderatezza. Quali sono i driver su cui si può agire per tarare al meglio l'rc auto al momento della stipula?

Prima di tutto va considerato il massimale della polizza, che non è una cifra fissa; ma è quella cifra massima che entra in gioco non appena intervenga un danneggiamento a terzi. In sostanza, la copertura del massimale deve coprire i danni eventuali che siano procurati a terzi altrimenti, in caso di incidente, si rischierebbe di pagare intaccando il proprio patrimonio. Per quanto riguarda il massimale è bene verificare che la polizza non preveda alcuna possibilità di rivalsa nei casi di guida in stato d'ebbrezza, con la patente scaduta o senza aver allacciato le cinture di sicurezza. In secondo luogo la polizza si può modificare in base all'età applicando, per esempio, la clausola della “guida esperta”, vincolo all'uso dell'auto solo per conducenti di determinate fasce d'età (in genere 23 o 26 anni) in possesso della patente da almeno due anni. Un altro driver utile a contenere i costi dell'rc auto è scegliere le polizze che prevedono la riparazione dell'auto presso una carrozzeria convenzionata: in casi come questo il pagamento è diretto senza che ci sia ulteriore esborso di denaro a meno che sia prevista una franchigia.

Un'altra discriminante che incide sull'rc auto è l'installazione di un box satellitare che funzioni da antifurto e da salvavita: l'automobile viene usata con un codice personalizzato facendo diminuire le probabilità di furto e in caso di guasto e di incidente la localizzazione avviene immediatamente con la centrale operativa in gradi di inviare i soccorsi. A favore del consumatore vi sono anche alcune norme di legge: chi compra  un'auto nuova o una usata può stipulare la sua polizza sfruttando la classe di merito più favorevole prelevata dall'auto che aveva prima o di quella di un suo famigliare. Conoscendo i meccanismi che sottendono al calcolo dell'rc auto, si può recuperare la classe di merito dopo che si stato provocato con colpa un incidente: in questo caso, al momento del rinnovo della polizza, il cliente tramite l'agente assicurativo può fare richiesta a Consap, la Concessionaria dei servizi assicurativi, dell'importo del sinistro, decidendo di pagarlo direttamente e rientrando così nella classe di bonus.

Vota la la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 6 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Altre news:

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.