02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Mondo Assicurazioni

Come stanno andando le vendite di auto in Italia

Crescono le ibride, le plug-in e le elettriche

11 novembre 2020
Come stanno andando le vendite di auto in Italia

Il mercato delle auto continua ad attraversare un periodo complicato: secondo il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in Italia a ottobre sono state immatricolate 156.978 unità. Si tratta di una sostanziale tenuta rispetto allo stesso periodo del 2019 (-0,2%), ma non si vede l'auspicato rimbalzo dopo un primo semestre nerissimo.

L'Unrae, l'Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri, sottolinea come – grazie agli incentivi statali – ottobre ha confermato il buon andamento degli acquisti dei privati, aumentati dell'11,4%. Ma nei primi dieci mesi dell'anno, le immatricolazioni sono ancora inferiori del 23,4% rispetto al gennaio-ottobre 2019.

Un mercato sempre più elettrico

Ancora peggio va il mercato delle società, che non mostra alcun segno più e appesantisce l'intero settore. Il risultato è una flessione complessiva del 31% anno su anno, cioè 500 mila auto in meno. Secondo l'Unrae il 2020 è destinato a chiudersi con un calo del 27%. Un dato che l'organizzazione definisce “drammatico”, anche perché potrebbe essere peggiorato dal nuovo lockdown. Dal punto di vista dell'alimentazione, ottobre conferma il trend dei mesi precedenti: c'è stata una forte contrazione delle auto a benzina (-31,5%) e diesel (-14,6%). Crescono, invece, a gran velocità le ibride, le plug-in e le elettriche: messe insieme sfiorano una quota di mercato del 30%.

Perché il mercato cala

I motivi della difficoltà del mercato sono chiari. Se la pandemia spinge gli spostamenti privati (e quindi tende a favorire gli acquisti di un mezzo proprio rispetto al trasporto pubblico), le limitazioni degli spostamenti, attuate dal 6 novembre ma la cui ombra era già visibile a ottobre, fiaccano le immatricolazioni (soprattutto delle società): perché comprare un'auto se non posso usarla? Un dubbio che potrebbe pesare sul settore assicurativo e sull'indotto dell'automotive.

Ci sono poi freni legati al quadro economico (sono molte le aziende in difficoltà e le famiglie con un potere d'acquisto ridotto) e alle aspettative future. Una vettura è infatti una spesa consistente e, spesso, spalmata su più anni. In altre parole: si lega anche a una certa fiducia nel medio termine. Non è un caso se, dall'inizio della pandemia, sono proprio i beni durevoli a soffrire di più.

Vota la la news:
Valutazione media: 3,3 su 5 (basata su 5 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 28/11/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO