Caro-vacanze: all’orizzonte anche l’aumento dei pedaggi autostradali

Non ancora fissate le nuove tariffe

5 luglio 2022
Caro-vacanze: all’orizzonte anche l’aumento dei pedaggi autostradali

L’estate 2022 è appena iniziata e già si preannuncia rovente non solo dal punto di vista meteorologico, ma anche dei prezzi. Tra le spese extra che le famiglie italiane dovranno affrontare per godersi le sospirate vacanze, non vi sono solo gli aumenti dei trasporti e della benzina, ma anche delle tariffe autostradali.

I probabili aumenti

Oltre alle consuete voci di costo da sostenere per spostarsi in auto, tra cui la revisione, la manutenzione ordinaria e l’Rc auto, motociclisti e automobilisti, tra poche settimane si ritroveranno a fare i conti anche con i nuovi pedaggi.

A darne notizia è Roberto Tomasi l’amministratore delegato di Aspi, la società che gestisce Autostrade per l’Italia, in una serie di ripetute anticipazioni e rinvii. Il perché è presto detto: le nuove tariffe non sono ancora state fissate perché, come rivela lo stesso Tomasi, è ancora in corso un’istruttoria in sede ministeriale.

Come si legge in un documento ufficiale della società, già inserita nel Pef, il Piano Economico e Finanziario di Autostrade per l’Italia, “questa rimodulazione prevede un aggiornamento calmierato del +1,5% del pedaggio, dopo un periodo di blocco tariffario durato 4 anni, a partire dal 2018. Si chiarisce inoltre che la revisione tariffaria, essendo già inserita nel Pef, è precedente e dunque non è consequenziale all’attuale incremento dei costi dei materiali”.

In sintesi, le tariffe del maggior gestore italiano – circa 3 mila km in concessione su 6 mila – aumenteranno ma per il momento non si sa a partire da quando e di quanto, se prima o dopo la vigilia delle vacanze estive.

Assoutenti si dichiara contrario

A questa notizia ovviamente non sono mancate le reazioni. L’associazione di difesa dei diritti dei consumatori Assoutenti ha già annunciato un ricorso al Tar del Lazio qualora l’aumento dei pedaggi autostradali dovesse andare in porto.

“Qualsiasi aumento delle tariffe autostradali per la rete di Aspi sarà impugnato da Assoutenti dinanzi al Tar del Lazio, al fine di bloccare incrementi vergognosi dei pedaggi che non appaiono in nessun modo giustificati”, si legge in una nota dell’associazione. ”Anche solo l'idea di aumentare i costi dei pedaggi sulla rete Aspi è improponibile” ha aggiunto il presidente Furio Truzzi. “Gli automobilisti che utilizzano l'infrastruttura autostradale pagano ogni giorno il prezzo di un servizio in netto peggioramento tra cantieri, ritardi, traffico e criticità varie, e proprio in tal senso e per la logica del price-cap le tariffe dovrebbero diminuire, non certo aumentare. Senza contare che Aspi è oramai tornata in mano pubblica con il passaggio alla guida di Cassa Depositi e Prestiti”.

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Rosaria Barrile.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO