Bici elettriche, boom tra vendite e nuove regole

Le norme da rispettare dipendono dal tipo di motore

29 giugno 2021
Bici elettriche, boom tra vendite e nuove regole

Se per molti settori il 2020 è stato un anno difficile, per le biciclette è stato più che positivo.

I pedali hanno attratto vecchi e nuovi utenti, anche grazie ai bonus, perché sono visti come un mezzo economico, sostenibile e sicuro. Se le bici tradizionali hanno sempre avuto un pubblico solido, la novità di questi ultimi anni è costituita dalle biciclette a pedalata assistita.

Un mercato in crescita

Secondo Confindustria Ancma, nel 2020 le vendite sono cresciute del 20% (pari a 40 mila pezzi in più rispetto al 2019) e il fatturato generato addirittura del 67%.

Tradotto: gli italiani sono molto interessati alle e-bike e sono disposti a spendere per averle.

La definizione di e-bike

Le e-bike e la loro diffusione sono accompagnate da alcuni dubbi: quali regole devono rispettare? Quelle delle biciclette o quelle dei motocicli?

Per rispondere, va chiarito cos'è una bici elettrica. Secondo le norme europee e il Codice della strada italiano, rientrano in questa definizione solo le bici a pedalata assistita, cioè quei mezzi a due ruote dotati di pedali e di un motore ausiliario elettrico con una potenza massima di 0,25 kw e con un'alimentazione che viene “ridotta ed infine interrotta quando il veicolo raggiunge i 25 km/h o prima se il ciclista smette di pedalare”.

Le regole per la pedalata assistita

I mezzi che rientrano in questa categoria devono rispettare le stesse regole delle biciclette tradizionali: possono quindi circolare (in fila indiana) sulla carreggiata e, quando presenti, sulle ciclabili.

Vietato l'uso dei marciapiedi, la circolazione contromano e l'uso degli smartphone. Fuori dai centri abitati sono obbligatorie luci di segnalazione e gilet catarifrangente. E come per le bici tradizionali, non c'è obbligo di assicurazione.

Quando è obbligatoria l'assicurazione

Scenario e regola cambiano completamente se le bici elettriche non richiedono la pedalata (seppur assistita).

Il vero propulsore, in questi casi, non è infatti costituito dalle gambe ma da un motore con potenza oltre i 0,25 kW, che spinge il mezzo attorno ai 45 km/h.

Queste e-bike automatiche non sono equiparate alle bici ma ai ciclomotori. E, di conseguenza, devono rispettare le stesse regole: sono obbligatori casco, tarda, specchietto retrovisore, fari. E naturalmente un'assicurazione Rc Moto.

Preventivo Assicurazioni

Calcola online il costo della polizza auto e dell'assicurazione moto utilizzando il nostro comparatore assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie assicurative e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazione auto Preventivo Auto
Assicurazione moto Preventivo Moto
RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO