02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Mondo Assicurazioni

Addio tagliando, arriva il chip

Addio tagliando, arriva il chip

10 ottobre 2013
Addio tagliando, arriva il chip

Ci sono due anni di tempo per abbandonare il tagliando cartaceo della polizza assicurativa. È appena stato pubblicato in Gazzetta ufficiale, ed entrerà in vigore il prossimo 18 ottobre, il decreto per la "dematerializzazione" del contrassegno. A sostituirlo sarà un sistema elettronico, dotato di microchip. Le compagnie assicurative hanno tempo fino a ottobre 2015 per adeguarsi alla nuova normativa quindi, al prossimo rinnovo della polizza, è probabile che riceveremo il nuovo dispositivo.

L'idea non nasce solo dal desiderio di risparmiare carta e mettersi al passo con i tempi, ma soprattutto come tentativo di contrastare la contraffazione e l'evasione dell'obbligo assicurativo. Il microchip sarà infatti collegato a una banca dati della motorizzazione, istituita presso il Ministero dei Trasporti, che verrà aggiornata in tempo reale. Ogni volta che la compagnia rilascia il certificato, lo rinnova o chiude il contratto, tutto verrà registrato. I dati raccolti permetteranno alla polizia stradale (e alle altre autorità competenti) di verificare tramite il chip la validità della polizza Rc auto. Ma  non solo: il dispositivo elettronico permette anche di rilevare a distanza le violazioni del codice della strada e registrarli, individuando in maniera molto più certa il veicolo rispetto alla sola foto della targa. Un sistema che in altri Paesi è già in vigore e ha portato a buoni risultati. Il dispositivo sarà utilizzato soprattutto con i tutor delle autostrade e i varchi elettronici delle Ztl, ma anche al passaggio dei caselli autostradali o per le tratte di tangenziale a pagamento: chi supera i limiti di velocità o accede in zone a traffico limitato riceverà la multa in tempo reale.

Non mancano però i problemi, come quello della privacy. Il chip infatti potrebbe permette di verificare costantemente la posizione del veicolo, scontrandosi così con il diritto degli automobilisti alla riservatezza: su questo aspetto il Garante della privacy ha sollecitato un regolamento attuativo che limiti l’accesso alle banche dati e determini le condizioni di conservazione e utilizzo dei dati.

 

 

                                                                                                                                                                                                         di Eleonora Della Ratta

Vota la la news:

Valutazione media: 3,6 su 5 (basata su 5 voti)

Altre news:

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.