02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Mondo Assicurazioni

Rc Auto: da ottobre il risarcimento diretto

Rc Auto: da ottobre il risarcimento diretto

20 settembre 2012
Rc Auto: da ottobre il risarcimento diretto

Se ne parla da mesi e mesi. Il ministro dello Sviluppo Economico Passera lo ha annunciato con fare perentorio negli scorsi giorni: “il comitato tecnico tra Isvap, Ania e associazioni dei consumatori sta lavorando in maniera serrata”. Ma ora, quello che sembrava un miraggio o un’idea intrecciata nel mare di chiacchiere che si fanno sul mondo assicurativo, sta per diventare realtà. L’Isvap da ottobre introdurrà il risarcimento diretto, che faciliterà la vita dell'automobilista nelle assicurazioni delle auto. Il provvedimento punta a sciogliere le controversie, ancora in discussione, su quali debbano essere i criteri per calcolare i valori di compensazione tra la compagnia assicurativa del danneggiato, deputata ad anticipare il risarcimento, e quella del danneggiante, che dovrà poi sostenere il costo effettivo del sinistro.

Sono diversi i dettagli da mettere a punto. Ma la decisione, almeno quella, è presa. Con questa procedura si potrà richiedere il risarcimento direttamente alla propria compagnia assicurativa, piuttosto che a quella dell'automobilista colpevole dell'incidente: com'è facile intuire, questa procedura riguarda solo i casi in cui siano chiare le dinamiche dell'incidente, oppure in caso di constatazione amichevole. Il risarcimento sarà così, in prima battuta, a carico della propria assicurazione: questa si rivarrà in un secondo momento con la compagnia dell'altro mezzo coinvolto.

In poche parole: la compagnia assicurativa di ogni automobilista diventerà garante stessa in caso di sinistro e sarà chiamata ad eliminare tutti quei tempi biblici che si vengono ormai da troppo tempo a creare ogni qual volta si deve avere un risarcimento. Ora, che questo possa complicare la vita agli operatori del settore è indubbio. Ma secondo le direttive ministeriali, il provvedimento è necessario anche per dare un impulso ai gruppi del settore, e soprattutto a Isvap ed Ania, per combattere con maggiore insistenza le centinaia di migliaia di frodi che ogni anno poi fanno riverberare i loro effetti negativi sulle tariffe, tuttora in aumento. La svolta sarebbe epocale: si aspetta solo il nero su bianco.

di Valerio Mingarelli

Vota la la news:

Valutazione media: 4,5 su 5 (basata su 12 voti)

Altre news:

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.