02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Mondo Assicurazioni

L'Antitrust sui rincari Rc Auto

Antitrust: rincari Rc Auto figli di poca concorrenza e scarsa trasparenza

14 ottobre 2011
L'Antitrust sui rincari Rc Auto

“Nel settore assicurativo c’è poca trasparenza, le compagnie hanno interessi comuni che creano uno scarso sistema concorrenziale e le tariffe continuano a crescere in modo esorbitante: solo nel biennio 2009-2010 registriamo incrementi medi del 25% per le Assicurazioni Auto e addirittura del 35% per le Rc Moto”. È pesante l’allarme lanciato sul comparto delle assicurazioni per i veicoli dal Presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà durante un’audizione al Senato della Repubblica.

“In Francia si spende in media il 32% in meno, nel Regno Unito il 27%. Questo per due motivi: il settore da noi non è competitivo e non c’è un adeguato controllo sui sinistri da parte delle compagnie assicurative, che dà il là a un numero di frodi che nessun altro paese ha a livello europeo”. Incrementi diffusi insomma, nonostante gli sforzi fatti dal settore con la Banca dati sinistri. Secondo il N°1 dell’Antitrust, questi rialzi continui che si susseguono ininterrottamente dal 2001 sono del tutto disomogenei a seconda dell’area geografica del paese e del profilo dell’assicurato.

“Per un 40enne del Nord Italia, in due anni l’incremento tariffario medio è stato del 20% sulle Rc Auto. Per un 65enne del Sud del 15%. Per un 18enne che vive in Sardegna o Sicilia gli aumenti si avvicinano al 35%. Perché tutte queste disparità? Il settore va rivisto strutturalmente, altrimenti i ricarichi sugli assicurati continueranno” ammonisce Catricalà. Domanda poco mobile (solo il 10% degli automobilisti e dei centauri italiani ha cambiato compagnia nell’ultimo biennio), poche promozioni, e rispetto ad altri big europei (Gran Bretagna, Germania, Francia ma anche Spagna e Austria) nei prodotti lanciati sul mercato dai gruppi assicurativi le differenze sono minime.

 “È vero – dice Catricalà – che i costi di liquidazione dei sinistri sono aumentati del 27%, con punte del 70% in regioni come la Campania. Ma è evidente che rincari di questa portata sono dettati per lo più da inefficienze di gestione del settore”: questa la conclusione dell’audizione.

di Valerio Mingarelli

Vota la la news:
Valutazione media: 4,6 su 5 (basata su 13 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.