02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Mondo Assicurazioni

Come tutelarsi da veicoli senza tagliando o con polizza scaduta

Come tutelarsi da veicoli senza tagliando o con polizza scaduta

12 agosto 2013
Come tutelarsi da veicoli senza tagliando o con polizza scaduta

L'Italia è ormai tristemente nota per una nuova piaga che l'affligge, causata perlopiù dalla crisi imperante: è il Paese nel quale i veicoli che circolano sulle strade senza l'assicurazione auto sono oltre quattro milioni. A questo punto, lasciando da parte per un momento le cause e le concause e tralasciando anche (per una volta) il costo delle assicurazioni occupiamoci di sicurezza stradale e di come tutelarsi dagli incidenti che si possano avere con auto che siano senza tagliando o che viaggino con la polizza scaduta.

Se l'automobilista con cui si è avuto l'incidente mostra un certificato assicurativo scaduto da meno di 15 giorni, nessun problema: la copertura è garantita, per cui i danni subiti sono risarciti dalla compagnia assicuratrice. Ma se il certificato assicurativo della controparte è scaduto da oltre 15 giorni? O se addirittura la controparte non ha l'assicurazione? In questi casi ci sono due possibili modi di procedere: il primo è accordarsi con la controparte sul risarcimento. Il secondo è rivolgersi direttamente al Fondo per le vittime della strada.

Vediamo il primo caso: le parti si possono accordare privatamente per un risarcimento del danno, ricordandosi di effettuare tutte le fotografie del caso, segnando i dati anagrafici sia delle auto che dei guidatori. Secondo caso: qui interviene direttamente l'organismo pubblico che è stato istituito nel 1969 e che viene finanziato con un'aliquota sui premi RC auto, amministrato da Consap, la Concessionaria per i servizi assicurativi pubblici e vigilato dal ministero per lo Sviluppo economico. Il Fondo per le vittime della strada garantisce i cittadini in caso di incidente che coinvolga mezzi che non siano identificati, non siano assicurati o che siano assicurati con compagnie poste in stato di liquidazione coatta amministrativa, o auto che siano in circolazione contro la volontà del proprietario, magari spedite in territorio italiano da altro paese dell'Ue o da Islanda, Liechtenstein e Norvegia o ancora, in caso di veicoli esteri ma con targa che non corrisponde.

Il massimale deve essere pari a 2,5 milioni di euro per danni alle persone e a 500.000 euro per quelli alle cose. In questi casi, il danneggiato deve compilare una richiesta scritta inviando raccomandata a Consap e alla compagnia competente per il luogo nel quale è avvenuto il sinistro. Anche in questa situazione, per realizzare l'attenta valutazione del sinistro con perizie e pure tramite il verbale delle autorità, più informazioni si forniscono sull'incidente e meglio sarà.

di Franco Canevesio

Vota la la news:
Valutazione media: 3,9 su 5 (basata su 7 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

L'autore

Leggi gli ultimi articoli sul mondo delle assicurazioni pubblicati da Franco Canevesio.

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni e scegli la polizza più conveniente per il tuo veicolo. Confronta i preventivi di più compagnie e risparmia, bastano solo 3 minuti.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.