02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Assicurando: il blog di Assicurazione.it

Vendute più biciclette che auto

Gli italiani “litigano” con la propria auto

9 agosto 2013

Bicicletta batte auto? Incredibile ma vero. È la prima volta dal dopoguerra a oggi che il mezzo a due ruote ha battuto la macchina. Dagli ultimi dati disponibili del Censis si sono registrate vendite di 1.750.000 di biciclette contro 1.748.143 di automobili immatricolate.

La metà degli italiani non comprerà una nuova auto per i prossimi 3 anni. Ne è convinto il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, che ha commentato l’ennesimo calo delle immatricolazioni. Dopo gli ultimi incentivi alla rottamazione di fine anni ’10, le auto in circolazione aumenteranno la loro vita media. A strozzare il mercato non solo la crisi delle famiglie e il cambiamento degli stili di vita (famiglie meno numerose, l’auto non più “status symbol”, sensibilità green), ma il carico da 90 lo mette la tassazione, troppo pesante sulle quattroruote. A partire da quella tassa sui paperoni, il cd “superbollo”, che doveva colpire i proprietari di SUV e auto di grossa cilindrata, raggranellando un po’ di risorse ma che invece non è stata proprio di parola, fino a finire sull’enorme peso delle accise sulla benzina (un pieno da 670 milioni annui per lo Stato).

L'assicurazione rappresenta la prima voce di spesa fissa per gli automobilisti, che con 740 euro in media incide per il 21% sul totale di 3.500 euro spesi ogni anno per l’uso dell’auto, indipendentemente dai chilometri percorsi. Se qualcosa si può risparmiare in carburante riducendo la percorrenza ed adeguando lo stile di guida, la Rc auto si paga sempre e comunque. E difatti c’è chi, pur non potendosi permettere una polizza, decide di circolare lo stesso. Così ragionando sulle strade oggi esistono circa 4 milioni di veicoli senza assicurazione (1 su 8) e il numero è in costante crescita.

La percentuale degli irregolari è, secondo l’Aci, del 9% tra gli automobilisti, con picchi del 15% tra i motociclisti e del 17% tra i conducenti di furgoni. Il fenomeno si manifesta anche con i mezzi pesanti (4% del circolante), gli autobus e i pullman (2%).

Addio all’auto fino al 2016. Al suo posto una mountain bike

La mountain bike spiazza la giungla metropolitana.

Più “eco”, più parsimoniosa nei consumi (per chi non fatica a trovare la giusta pedalata), più agile e facile da parcheggiare. Certo, impossibili le tratte troppo lunghe e il trasporto di carichi rilevanti, ma se in un anno freddo e piovoso come quello appena trascorso sono aumentate le immatricolazioni, vuol dire che per gli italiani i vantaggi battono le pecche.

Anzi, più che pecche bisognerebbe chiamarli macigni, come il problema sicurezza: secondo un osservatorio di una compagnia di assicurazioni per tre quarti degli italiani le città non sono sicure.

La colpa è principalmente degli “antagonisti” automobilisti. Il 27% dei ciclisti indica negli automobilisti indisciplinati il principale problema, per il 53% temono l’apertura improvvisa delle portiere senza curarsi della loro possibile presenza, il mancato utilizzo delle frecce di direzione per il 51% degli intervistati, mentre il parcheggio in doppia fila è indicato dal 44%. Per il 20% poi il problema è legato alla strada, al suo stato dissestato e alla mancanza di piste ciclabili e corsie preferenziali.

Ma anche gli automobilisti hanno da dire qualcosa sui ciclisti. I gruppi di due ruote mal digeriti precedono di poco i cambi di direzione improvvisi e non segnalati dei pedalatori più incalliti.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Silvio Nobili

Foggiano, laureato in Giurisprudenza alla Luiss Guido Carli di Roma, avvocato e giornalista, da anni si occupa di questioni legate alla concorrenza, alle Autorità indipendenti e alle novità di internet. Ha lavorato nella redazione di ItaliaOggi e Capital e collaborato con numerose testate tra cui Corriere della sera Magazine, Mf/MilanoFinanza, AffariItaliani.it, ClassCnbc tv, l'Agenzia di stampa Italpress.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.