02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00
Assicurando: il blog di Assicurazione.it

L’Rc auto aumenta. Anzi no

L’Rc auto aumenta. Anzi no

16 luglio 2012

Il balletto di cifre c’è stato pochi giorni fa, in un botta e risposta tra compagnie, associazioni e consumatori. L’occasione per fare il punto sul settore assicurativo è stata l'assemblea dell’Ania (dell'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), che ha messo sul tavolo alcuni dati.

Il punto: le tariffe e la raccolta premi dell’Rc auto crescono, ma i bilanci delle compagnie assicurative, tra crisi finanziaria e difficoltà di risparmio, sono in rosso.

Diminuiscono i premi ramo vita, ma aumentano i premi del 2,5% del ramo danni e in particolare l’Rc Auto, che ha visto crescere raccolta e prezzi… e scendere i sinistri. L’ammontare complessivo dei premi è stato pari a 17,8 miliardi, in aumento del 5,2% sul 2010. Il premio medio nel 2011 è aumentato del 5,8%, come avvenuto nell’anno precedente (+4,7%). Secondo l’Ania, dunque, grazie alla contrazione dell’11,8% registrata tra il 2005 e il 2009, “il prezzo medio della copertura rimane nel 2011 analogo a quello del 2006”'. Ed è qui che comincia il balletto di cifre.

Partiamo da Eurostat (Ufficio Statistico dell'Unione Europea) che prende in esame i prezzi presenti nei listini delle compagnie assicuratrici. Analizzandoli emerge che le tariffe sono aumentate del 20% in 5 anni, a un ritmo superiore a quello della media Ue27 (+17,4%), ma sempre in linea con gli aumenti annuali del 5%. Le principali associazioni di consumatori ovviamente non ci stanno. Per alcune sigle i rincari delle polizze sono stati ben superiori a quelli stimati dall' Ania e l’aumento sarebbe stato del 27% ma in soli due anni, con picchi del +45% per le moto. Secondo altre associazioni l’aumento è stato del 6%, ma esistono ancora notevoli differenze e andamenti diversi delle tariffe a seconda della classe di appartenenza e dell’età dell’intestatario dell’assicurazione. Nello specifico sono i neopatentati a pagare di più soprattutto al Sud.

La soluzione dei cittadini è quella di consultare broker e utilizzare i comparatori online di polizze, soluzione confermata indirettamente anche dall’associazione dei broker assicurativi. Dall’assemblea annuale dell’Aiba (Associazione Italiana dei Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni) è stato dichiarato infatti che gli intermediari assicurativi in un mercato comunque in crisi sono riusciti a incrementare la propria incidenza: nei soli Rami Danni i broker operanti in Italia hanno gestito 17,7 miliardi di euro, per una quota del 48,9% (47,7% nel 2010) sul totale di 36,3 miliardi. A fronte di un calo del numero di agenti assicurativi operanti sul territorio nazionale, la professione del broker ha registrato un'ulteriore espansione: alla fine dello scorso anno risultavano iscritte al RUI (Registro Unico degli Intermediari) 1.683 aziende di brokeraggio, con un incremento di quasi il 10 per cento rispetto alle 1.531 di fine 2010. La raccolta del solo ramo Rc Auto rappresenta il 48,9 per cento dei rami danni e il 16,1% della raccolta complessiva, con un incremento del 4,7%. Tra gli altri rami, registrano un incremento della raccolta la Tutela Legale (+4,2%), l' Assistenza (+7,2%) e le Perdite Pecuniarie  (+9,1%). Il resto delle coperture risultano in decremento rispetto al 2010.

Commenti

    Nessun commento

Scrivi un commento

Preventivo Assicurazioni

Calcola il prezzo della tua assicurazione auto o moto utilizzando il nostro comparatore di assicurazioni. Bastano 3 minuti!

Il profilo dell'autore

Silvio Nobili

Foggiano, laureato in Giurisprudenza alla Luiss Guido Carli di Roma, avvocato e giornalista, da anni si occupa di questioni legate alla concorrenza, alle Autorità indipendenti e alle novità di internet. Ha lavorato nella redazione di ItaliaOggi e Capital e collaborato con numerose testate tra cui Corriere della sera Magazine, Mf/MilanoFinanza, AffariItaliani.it, ClassCnbc tv, l'Agenzia di stampa Italpress.

Assicurazioni confrontate

I servizi di confronto di Assicurazione.it non riguardano solo il mondo auto e moto: ecco la lista completa dei prodotti a tua disposizione.